Archivio News

Home  >>  News  >>  Archivio  >>  Ottobre 2010

 

News Ottobre 2010

 

 

 

 

  News | 31.10.2010 - 22:26

 

Folgore - Sancataldese 1-1

 

Nell'ultimo minuto di recupero la Folgore raggiunge il pareggio con un colpo di testa di Montepiano e beffa la Sancataldese che per onor di verità aveva meritato il vantaggio maturato nel primo tempo.

La Folgore che non ha ancora trovato il sostituto dell'esonerato Catalano, per lunghi tratti dell'incontro ha mostrato il fianco agli attacchi della Sancataldese che più volte si è resa pericolosa, grazie anche agli svarioni difensivi.

Solo nell'ultimo quarto d'ora, con la forza della disperazione, si è riusciti ad  imbastire un forcing sfiorando la rete con un gran tiro da fuori area che colpito la traversa, preludio alla rete dell'ultimo secondo.

 

 

 

 

  News | 24.10.2010 - 19:56

 

Ufficiale: Pietro Catalano è stato Esonerato
Fatale è stata la sconfitta contro la Parmonval

COMUNICATO UFFICALE
La Società A.S.D. Folgore alla luce dell’andamento della stagione, decisamente non consono alle aspettative societarie e dell’intero ambiente sportivo castelvetranese, ha deciso di interrompere il rapporto con il Tecnico Sig. Pietro Catalano. Allo stesso, che si è costantemente distinto per le proprie doti tecniche ed umane, la Società augura le migliori fortune e brillanti successi sportivi.
Il provvedimento si inquadra nella volontà di concretizzare con efficacia quello “scossone” nell’ambiente della squadra utile  riprendere il cammino per il raggiungimento dei dichiarati obiettivi della stagione in corso.
Ci si riserva nelle prossime ore di comunicare la scelta che la Società intendere adottare sul versante della conduzione tecnica, nella speranza che, più che mai in un momento difficile come questo, l’ambiente castelvetranese si stringa attorno alla squadra folgorina.
 

 

 

 

  News | 18.10.2010 - 22:59

 

Folgore: Un punto e tanto orgoglio
Casano stoppa la corsa del Licata

 

Dopo la sconfitta per 4 a 3 a Capo D'orlando, la Folgore di Castelvetrano era chiamata a dare risposte concrete sul campo perche la delapidazione di tre goal di vantaggio in pochi minuti non erano andati giu ne a tecnico e neanche alla società.

Certo non è stato facile, del resto a far visita ai rossoneri non erano gli ultimi arrivati ma la corazzata Licata additata da tutti come squadra schiacciasassi e favoritissima per la vittoria finale del campionato di Eccellenza.

Privi di Maltese in porta (due giornate di squalifica), multato dalla società rossonera nel corso della settimana, di Licata e Crimi la Folgore si è presentata nel rettangolo di gioco solo con la consapevolezza di essere gruppo e che nel calcio tutto è possibile.

Seppur privi di Bennardo, nella zona d'attacco, è la capolista a condurre le danze e già al 1° Piazza ci prova dalla lunga distanza non riuscendo ad inquadrare la porta.

Ancora Piazza al 7° si libera del suo diretto avversario e crossa, pronto a bloccare la sfera Avona.

La Folgore si scuote e ribatte Casisa lancia millimetricamente Casano che a tu per tu con Pagone si fa parare il tiro sulla ribattuta è pronto Messana che tira a colpo sicuro ma la palla finisce in angolo per la deviazione dei un difensore in maglia giallo-blu.

La partita vive su invenzioni di Di Somma e Buttice da una parte e di Casisa dall'altra e i loro abbassamenti di guardia incidono parecchio sulla bellezza della partita.

Al 22 il Licata ha un'ottima occasione dagli sviluppi di un cacio d'angolo è Semprevivo che tira a colpo sicuro ma Avona compipe un autentico miracolo.

il Licata spinge e al 35 Mustapha dribla due giocatori entra dentro l'aria di rigore serve Di Somma che tira alto, sulla ripartenza la Folgore sfiora ancora una volta il goal con Casano che da dentro l'aria di rigore sbaglia malamente la conclusione.

Al 38 la Folgore va in Goal con Casano che interviene su una punizione tirata da Scimemi ma l'arbitro annulla per fuorigioco.

La Folgore chiude in avanti e al 44° Capitalizza quanto di buono fatto negli ultimi 10 minuti. Scimemi tira un calcio di punizione da fuori aria sulla ribattuta interviene Casano che mette la palla nel sacco facendo esplodere l'entusiasmo dei 150 tifosi rossoneri.

Il Licata non ci stà e al 47 perviene al pareggio grazie a Nuccio che da pochi passi da Avona lo batte con un tiro tanto potente quanto forte.

Le emozioni nel secondo tempo si fanno attendere, in cattedra entra Iannello che ci prova da tutte le parti ma il giocatore e ben controllato dai difensori Castelvetranesi.

Al 33 l'occasione più ghiotta della partita con Vitale che compie un autentica sgroppata sulla fascia bruciando perfino l'erba che schiaccia con i piedi arrivato dentro l'aria di rigore anziche servire uno dei tre suoi compagni preferisce tirare in porta, il tiro molto debole finisce agevolmente fra le mani dell'estremo del Licata.

Al 34 la partita si chiude con un'altra occasione per il Licata che con Di Vella ha avuto la possibilità di fare bottino pieno e per fortuna dei rossoneri il giocatore ha sbagliato completamente la conclusione.

Finisce la partita con un punto che muove la classifica e con la consapevolezza che se il Licata è la squadra più forte del Campionato allora la Folgore puo giocarsi tranquillamente la salvezza e uscire dai bassifondi della classifica, fermo restando che per ottenere ciò bisogna trovare sprone e dedizione.

Per onor di cronaca è da segnalare l'espulsione di Vaiana per doppia ammonizione e i cartellini gialli per Messana, Giacalone e Avona.

Ottimo Casisa capace di orchestrare gioco, buona la prova di Montepiano cuore e grinta da purosangue castelvetranese e ottimi Avona e Gullo quest'ultimo giovane dalle belle speranze che ha disputato un ottimo secondo tempo, se poi si pensa che in panca c'era gente che risponde al nome di Bono (bentornato) e Graffeo allora la Folgore puo sorridere, a Mr Catalano il compito di non farci deludere dai ragazzi.

 

Folgore : Avona, Marino, Vaiana, Giacalone, Messana, Scimemi, Montepiano, Casisa, Casano, Vitale, Messina Denaro.

 

Licata: Pagone, Pira, Piangente, Butticè, Armenio, Semprevivo, Piazza, Grillo, Nuccio, Di somma, Mustapha.

 

Arbitro Viotti Daniele (Tivoli)

                                                                                       

 

 

 

  News | 03.10.2010 - 18:30

 

Orlandina - Folgore 4-3
Una sconfitta che può lasciare il segno!

 

Incredibile sconfitta della Folgore sul sintetico del "Micale" di Capo D'Orlando. In vantaggio con ben tre gol di scarto al 40' del primo tempo, si lasciano rimontare e superare dai padroni di casa.

Una bruttissima sconfitta, per come è maturata, che lascia da pensare sulla tenuta psicofisica dei rossoneri. Mister Catalano a questo punto è chiamato a dare la giusta carica ai suoi uomini in vista della difficile partita di Domenica prossima contro i super favoriti del Licata. Partita che potrebbe dare  la svolta in positivo o in negativo. Ai dirigenti l'onere di fare il punto della situazione e valutare i necessari aggiustamenti.

                                                                                             sequenza reti

 

 

 

 

  News | 03.10.2010 - 18:30

 

Folgore - Kamarat  0-2
 

Una Folgore sottotono e con evidenti limiti tattico-atletici perde con il peggior Kamarat visto a Castelvetrano, e viene confermata la triste tradizione di una Folgore mai vincente tra le mura amiche contro la squadra di Renato Maggi. Quattro sconfitte ed un solo pareggio il bilancio aggiornato.

Nel primo tempo partita soporifera, con la Folgore che solo una volta si rende pericolosa con Palumbo che perde l'attimo a tu per tu con l'ultimo difensore. Sono gli ospiti comunque a passare in vantaggio con Azzarello che sorprende la difesa ferma a pensare chissà che cosa. Vantaggio bugiardo a ben giudicare da cosa hanno fatto vedere entrambe le squadre in campo.

Nella ripresa Catalano tenta di rafforzare la difesa facendo entrare Casano al posto di Messana e spostando Palumbo sulla fascia, zona del campo a lui più congeniale. Gli effetti però non si fanno sentire, fatta eccezione per due tentativi di Vitale andati a vuoto, anzi l'attaccante Mazarese si conferma con le polveri bagnate.

La partita diventa sempre più confusionaria, e si accentuano i limiti atletici dei rossoneri. Negli ultimi venti minuti terza sostituzione per la Folgore e clamorosa "perla" di catalano che fa uscire l'ottimo Palumbo per il difensore Di Maio. Di contro il Kamarat si limita gestire l'incontro e nulla più.

Nei minuti finale ci si mette l'arbitro che letteralmente si inventa un calcio di rigore per il Kamarat per un presunto fallo sull'ex Li Castri del portiere Maltese, quest'ultimo espulso per aver sferrato un pugno all'attaccante. Folgore in nove (precedentemente era stato espulso Montepiano per doppia ammonizione), e Scimemi, costretto ad indossare la maglia del portiere (le sostituzioni era esaurite), che nulla può sul tiro dagli undici metri.

Ci si aspettava molto di più oggi dalla Folgore dopo la vittoria di Villabate, e certamente ci sarà parecchio da lavorare per Catalano sia dal punto di vista della tenuta atletica che sugli schemi.

 

 

 

 



 



 

 


News  |  Stagione  |  Società   Stadio |  Multimedia  |  Squadra  |
Archivio   Community    Newsletter    Biglietti   Termine


 

Contatti: administrator@folgore1945.it  

           webmaster@folgore1945.it

info@folgore1945.it