Archivio News

Home  >>  News  >>  Archivio  >> Febbraio 2010

 

News Febbraio 2010

 

 

 

  News | 22.02.2010 - 19:28

Quando il gioco si fa duro i duri iniziano a giocare!

Pace fatta con De Maria

 

Quando il gioco si fa duro i duri iniziano a giocare!
Pace Fatta fra Tony De Maria e i tifosi!
È questa la frase che mi viene in mente ripensando alla sfida tra Folgore e Favara, due squadre che hanno giocato a viso aperto senza mai tirarsi indietro nell’attaccare e nel cercare di colpire la difesa avversa.
La Folgore priva di Montepiano e Abbene per squalifica e di Italia per infortunio è partita con gli sfavori del pronostico, del resto a far visita al Paolo Marino arrivava la Vice Capolista del torneo con velleità di vittoria finale di Campionato, è stato lo stesso Presidente Agrigentino a sbandierare ai quattro venti la voglia di riportare la serie D nella cittadina Favarese ed è proprio la Dirigenza Biancoazzurra che dopo la sconfitta patita a Castelvetrano ad alzare il dito contro il sistema calcio.
A detta degli addetti ai lavori del Favara, si legge nel sito ufficiale degli stessi, il Favara non è gradito in serie D, noi rossoneri non sappiamo a cosa si riferiscono gli stessi ma sappiamo che ieri è stata partita vera!!!! Vinta meritatamente da una Folgore spavalda e forzuta, da una squadra concentrata e consapevole delle proprie forze.
E’ partita a mille la formazione di Mr Catalano che dopo 10 minuti di assedio alla porta avversaria si è vista trafitta da Bernardo apparso ben 2 metri al di là della linea difensiva Castelvetranese.
Oltre al danno anche la Beffa con l’espulsione del tecnico Rossonero e di una, possibile, multa che l’enturage Rossonero si aspetta per le vibranti proteste di alcuni tifosi Rossoneri finiti nel taccuino e nei negativi del commissario di campo.
Il Nervosismo ha condizionato la partita fin dai primi minuti ed era prevedibile! la posta in palio era alta e se da una parte si pensava alla vittoria del campionato dall’altra si pensava a vincere per una posizione di classifica più tranquilla.
Il Favara si è dimostrato compagine forte e arcigna ben messa nella zona di centrocampo e soprattutto in attacco con il temibilissimo Bernardo, giocatore quest’ultimo di altra categoria.
A sprazzi, i BiancoAzzurri, hanno mostrato un ottimo gioco e un’orchestrale fraseggio che però veniva distrutto dall’atteggiamento, a volte, stucchevole di qualche suo componente, con l’arbitro prima, con i giocatori avversari dopo e con i tifosi per finire.
Un vero peccato perche questo non porta ne simpatia nelle tifoserie avversarie e di certo non porta acqua nel proprio mulino!
Che dire della Folgore? È riuscita nell’impresa! E grazie alla contemporanea sconfitta della Parmonval si porta a 32 punti e in una posizione di classifica che la fa stare tranquilla, ma non troppo! Del resto la squadra, del Presidente B. Lombardo, dovrà fare visita alla Gattopardo la prossima settimana e osservare un turno di riposo la settimana successiva e quindi la classifica potrebbe rifarsi nuovamente difficile.
Analizzando i Singoli Rossoneri possiamo asserire che è stata ottima la prova di Longo che sul finire del primo tempo e nel corso del secondo tempo ha tolto le castagne dal fuoco in più di un’occasione, Buona la prova di Scimemi e Termine che hanno guidato la difesa ad una prova magistrale chiudendo tutti gli spazi per i giocatori Favaresi.
Marino è partito in sordina mostrando carattere e forza nel secondo tempo e dando sempre il la a sovrapposizioni importanti sulla fascia.
A Centrocampo sono state opache le prestazioni di Pizzitola e Messana, utili comunque a fare da argine nella zona nevralgica del campo, con il secondo preziosissimo nei momenti più duri della partita.
Marco Cumbo, sempre più Leader della Folgore, è partito a ritmi lenti per poi iniziare a dettare i ritmi di contropiede, ci è parso però, forse per gli schemi del Mr, troppo lontano dall’azione del gioco lo stesso in più di una occasione ci è parso spostato troppo verso la zona di attacco facendo mancare il giusto collante tra centrocampo e l’attacco, il Palermitano ha comunque preso in mano la squadra nei momenti più topici della partita mostrando ancora a tutti di che pasta è fatto.
Stroncato dalle lunghe corse e dal notevole lavoro sporco Daniele Li Castri si è guadagnato la giornata con un assist, ma poteva essere anche Goal, per la deviazione vincente al 3° minuto del secondo tempo fatta da Vito Bono!.
E si è tornato al Goal il Mazarese, è tornato a gustare la gioia della rete il giocatore che più di tutti ha deliziato i palati dei tifosi rossoneri nelle ultime stagioni, a lui, i tifosi rossoneri, perdonano quasi tutto ma da lui si aspettano davvero tanto!, ci auguriamo che il suo infortunio non sia nulla di grave al fine di poterlo rivedere nuovamente in grande spolvero come i vecchi tempi.
In ultimo lascio il commento per Tony De Maria, centrale difensivo della formazione rossonera che quest’anno a preparazione iniziata preferi lasciare Marsala per approdare a Castelvetrano, giocatore che lo scorso anno con prestazioni magistrali riusci a risollevare la Folgore da una posizione di Classifica davvero deficitaria, Fu lui lo scorso hanno in quel di Cammarata a sfoderare una delle più belle prestazioni nella sfida cruciale dei Play Out contro il Ribera, Chiedere ad Abbene.
A lui, che ha sempre dimostrato di meritarsi la maglia Rossonera, due settimane fa erano piovute critiche a mai finire per la prestazione scialba fatta contro il Marsala, sua città natale, a lui durante e dopo la sfida gli sono piovute accuse davvero pesanti che ha sorbito e conservato in un angolino della sua dignita’, il suo sfogo dopo il Goal contro il Favara è stato repentino e istintivo, come voler dire!!!! IO AMO QUESTA MAGLIA! Non permettetevi di fare certe Illazioni!!!!,
Il Gesto non è stato bello! È vero…., e il pubblico rossonero non ha atteso neanche un secondo per mostrargli il proprio stato d’animo regalando, forse per la prima volta da quando vedo una partita di calcio della Folgore, un coro non certo bello che lo ha costretto ad inchinarsi più volte come a volere chiedere subito scusa per quel gesto istintivo e superficiale.
La cosa più bella è stata a fine partita, quando a vittoria acquisita i Tifosi Rossoneri sono rimasti in Tribuna come a volere aspettare il buon Tony che non ci ha pensato neanche un secondo! E con la mano appoggiata al cuore si è presentato davanti alla tribuna beccandosi un sontuoso quanto sincero applauso con contorno di un coro che inneggiava il suo nome!
Pace Fatta dunque e capitolo chiuso!
Capitolo che si poteva anche evitare, qualora viste le notevoli difficoltà nella giornata contro il Marsala, si fosse provveduto ad un cambio che forse avrebbe evitato anche la sconfitta, ma con il senno del poi non si va avanti.
Avanti invece và la Folgore che Domenica prossima fa visita alla vice capolista Gattopardo che farà di tutto per piegare i rossoneri e la loro grinta.
Chiudo il presente articolo salutando in particolar modo un Castelvetranese DOC , tale Giuseppe Catanzaro che sta attraversando una splendida forma e che oggi farebbe comodo sulla fascia, non come difensore, ma come laterale e che forse risolverebbe qualche problema in zona d’attacco, permettendo a Daniele Li Castri di percorrere qualche Chilometro in meno.
Vero è che la Formazione non la fanno i tifosi ma è pur vero che qualche consiglio giocì a colui che mette la squadra in campo.
Per Concludere il nostro ringraziamento a tutti gli artefice di questa preziosa vittoria, grazie per le emozioni regalate e grazie per quello che ancora farete……………… i play off non sono cosi lontani PROVIAMOCI!

                                                                              Antonino Tuzzolino

 

 

 

 

  News | 21.02.2010 - 21:48

Folgore - Favara 2-1

 

Importante vittoria della Folgore contro l'ormai ex capolista Favara. Tre punti in più in classifica che lasciano ormai pochi dubbi sul raggiungimento dell'obiettivo finale della società, la salvezza nella stagione regolare.

Ci si aspettava di più dal Favara, apparso nervoso, due le espulsioni per gli azzurri, ma che conferma il suo momento no: 3 sconfitte e due pareggi nelle ultime 5 gare.

La partita comunque si era messa male: dopo appena 10 minuti il Favara passava con Bennardo lanciato in sospetto fuori gioco. Veementi le proteste dei locali e ne fa le spese Mister Catalano che si fa buttare fuori per qualche parolina di troppo rivolta al direttore di gara.

La Folgore accusa il colpo, e non riesce a cavare il ragno dal buco. Ci si affida ai soliti lanci lunghi facile preda dei difensori ospiti.

Al 35' la Folgore pareggia su colpo di testa morbido di De Maria che spiazza l'ex Tilaro. Non succede più nulla fino al riposo. Nella ripresa: pronti! via! e la Folgore passa in vantaggio pasticcio difensivo del Favara, ne approfitta Li Castri che si invola verso l'area di rigore, e nonostante il difensore lo costringa a decentrarsi, riesce a colpire a rete, il pollone sembra destinato a spegnersi sul fondo quando si avventa su di esso Bono che insacca!

Il Favara, che fino a quel momento aveva preferito gestire la partita, accelera sull'acceleratore, i rossoneri ne approfittano per qualche buon contropiede di Pisciotta e Li Castri e con il supporto di Marino. Il resto lo fa Longo che per ben due volte salva il risultato.

 

 

 

 

  News | 14.02.2010 - 19:35

Akragas - Folgore 1-0

 

La Folgore non riesce più a vincere. Sono infatti cinque le partite disputate senza che si riesca a portare i 3 punti a casa.

Oggi a d Agrigento, davanti un sontuoso pubblico di 1200 persone, la Folgore non demerita e ribatte colpo su colpo, ciò nonostante non riesce ad equilibrare lo svantaggio maturato nei primi minuti della partita.

Campo, sebbene in ottime condizione, risulta ai limiti della praticabilità per le copiose piogge degli ultimi giorni, ed il gioco ne risente. Scheni che vanno farsi a benedire, ma agonismo ed azioni da gol non mancano. I rossoneri recriminano per un gol annullato a Montepiano per sospetto fuori gioco.

La Folgore retrocede all'ottava posizione scavalcata dalla Parmonval, ma rimango sette (cinque in media inglese) i punti dalla zona play-out a sette giornate dal termine.

 

AKRAGAS: Indelicato, Noto, Stagno, Benedettino, Murgano, Bonfatto, Celani, Martino, Bellavia (90′ Flamia), Spina ( 55′ Sferrazza), Piazza ( 64′ Sciacca). All. Leo Pellegrino.

FOLGORE: Longo, Scimemi (10′ Italia), De Maria, Catanzaro, Messana, Termine, Pisciotta (46′ Norfo), Abbene, (76′ Bono), Li Castri, Cumbo, Montepiano. All, Pietro Catalano.

Arbitro: Alessandro Rotolo di Palermo.

RETE: 7′ Bonfatto
 

 

 

 

  News | 07.02.2010 - 23:30

Città di Villabate - Folgore 1-1

 

Importante pareggio della Folgore in casa del Villabate, diretto concorrente alla salvezza. Il pareggio di Italia evita una sconfitta che poteva avere conseguenze disastrose sia dal punto di vista della classifica, che sul morale, dopo due sconfitte consecutive.

Le cronache parlano di una partita non molto attraente con pochi schemi che si è rischiato anche di perdere nel finale se Longo non avesse sfoderato una provvidenziale parata.

Mercoledì prossima turno infrasettimanale casalingo con il Bagheria, in grossa crisi in questo frangente di campionato. Partita da vincere assolutamente per cercare di chiudere al più presto possibile la pratica salvezza.

 

 

 



 



 

 


News  |  Stagione  |  Società   Stadio |  Multimedia  |  Squadra  |
Archivio   Community    Newsletter    Biglietti   Termine


 

Contatti: administrator@folgore1945.it  

           webmaster@folgore1945.it

info@folgore1945.it