LI ABBIAMO FOLGORATI

By on lunedì 11 febbraio 2013

Folgore 1 – Marsala 0  Il Derby è ROSSONERO

Abbiamo voluto fare passare qualche ora prima di redigere il presente articolo, troppa l’adrenalina, la soddisfazione e la voglia di applaudire anche verbalmente i Leoni Rossoneri che in data 10/02/2013 hanno ancora una volta scritto una pagina importante contro i cugini Marsalesi.

Una partita perfetta dei Rossoneri che hanno trovato in Bognanni classe e perfezione, i rossoneri hanno completamente annullato gli avversari non permettendogli quasi mai di tirare in porta all’infuori di una tiro dal dischetto e di una bella volè di Porto che ha colpito il palo dopo che la partita era segnata dal Goal del solito Cacciatore.

Alessandro, il GRANDE, Cacciatore!!!! è stato proprio lui a decidere il match grazie ad un perentorio colpo di testa, e vista l’altezza del centravanti rossonero già è davvero tanto!!

Non è la prima volta che Alessandro decide il Derby, gli è capitato già in tre precedenti occasioni un vero spauracchio per gli azzurri marsalesi.

E’ stata una partita bella a sprazzi, con la sola Folgore a mettere palla a terra e puntare la porta avversaria e in  più di un’occasione, la squadra di Giovanni Messana, si è presentata davanti la porta, difesa da Ilario, e in altrettanti occasioni per imprecisione o per scarsa convinzione sotto porta non è riuscita a sbloccare la partita.

Potremmo dire una partita in discesa per i rossoneri ma non è cosi, perche il Direttore di gara al 7 minuto del primo tempo concede un penalty agli azzurri Marsalesi per un fallo di mano di Stallone, (speriamo che l’arbitro Guida non veda questa partita), che poteva anche starci.

Dal dischetto si presenta un azzurro con le gambe tremolanti, gambe dritte e piene di forza per “Saracinesca” Longo che si tuffa alla sinistra della sua porta ma con il piede riesce a mandare lontano la palla calciata centralmente.

Primo boato per i tifosi del Paolo Marino, la Folgore si sveglia e da li inizia una nuova partita con i rossoneri padroni del centrocampo e capaci di imbastire buone trame da gioco.

Termina il primo tempo fra gli applausi dei tifosi e con la consapevolezza che in campo la Folgore avrebbe meritato di più.

Pronti via la partita si sblocca agli inizi del secondo tempo, dove un maestoso Bognanni conquista palla a centrocampo e alzando la testa pesca perfettamente il corridoio perfetto per il suo compagno appostatosi alla sinistra, cross e colpo di testa di Cacciatore che fa esplodere il Paolo Marino, tornato ad essere la casa dei tifosi con un buon numero di ragazzi muniti di tamburi e trombette e sopratutto corde vocali.

Dall’altra parte i tifosi Marsalesi vengono raggelati e sentono il profumo di una nuova disfatta.

Il Marsala prova una sterile reazione ma Mangiaracina e Volpini sono argini invalicabili e a centrocampo Ata, Bognanni e Siragusa danno aiuto alla difesa.

E’ la Folgore che puo’ andare in goal ma due sventolii dell’assistente dell’arbitro blocca Cacciatore, per le ire (Giuste) del Dirigente Pasquale Romano che viene allontanato dal Campo. 

Il tecnico azzurro prova a dare vervè e linfa nel finale con l’ingresso del cinquantenne Barraco, che non riesce a superare la diga costruita dal solo Tummiolo che in più di un’occasione gli soffia la palla dai piedi.

Termina la partita con l’unico tiro in porta del Marsala che colpisce il palo con Porto.

La Folgore Vince e convince, grazie ad un Giovanni Messana davvero bravo a mettere la formazione in campo e capace nel corso della settimana di fare capire cosa significava questo derby per noi!.

Mi permetto di fare i complimenti ad un ragazzo che ho visto per la prima volta in campo, tale Siragusa che merita davvero i complimenti e applausi a scena aperta, mi auguro che non si monti la testa e continui a giocare come sa! sono straconvinto che possa diventare un elemento importante per questa squadra e chissa….. magari anche di più.

10 e lode al pubblico rossonero che FINALMENTE ha portato folklore e forza al Paolo Marino.

Grazie a tutti i ragazzi! questa vittoria c’è la siamo goduti tutti ma ora testa al Bagheria con l’unico obbiettivo VINCERE SEMPRE…

P.s. I SOLDI NON FANNO UNA SQUADRA!!!!! per farla Forte ed invincibile ci vuole CUORE, GRINTA E DETERMINAZIONE e noi questa c’è l’abbiamo!!!

About Tonino Tuzzolino

3 Comments

  1. vittorio

    lunedì 11 febbraio 2013 at 11:20

    Grande mio cugino Ale forza folgoreeeeee ! <3

  2. giovanni

    lunedì 11 febbraio 2013 at 16:12

    grande tonino………immancabile il tuo appunto all’arbitro guida……ahahahah furbo!!!!!! grande folgore anche se io non ero presente

  3. Tonino tuzzollino

    lunedì 11 febbraio 2013 at 22:09

    Anche se a distanza facciamo riferimento ai grandi direttori di gara, che a differenza di quello venuto da Udine per la folgore , non se la e’ sentita di fischiare. Forza folgore, che sicuramente nella scala dell’amore viene prima delle altre.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *