L’ASD Folgore Selinunte esce di scena dal calcio Siciliano

By on lunedì 24 luglio 2017

LA FOLGORE NON COMPLETA L’ISCRIZIONE E VIENE RADIATA DAI RUOLI FEDERALI

La storia si ripete… Sono passati  18 anni da quando l’allora GS Folgore conobbe l’onta della radiazione sotto la presidenza di Paolo Bottino. Siamo nel 2017 e Gaspare Raineri iscrive il suo nome nel nell’albo d’oro (che poi d’oro non è) dei presidenti che hanno lasciato Castelvetrano senza calcio.

Gaspare Raineri, il  Re Mida all’incontrario,  ha riportato da dove sembrava diretta l’ASD Folgore Selinunte quattro stagioni or sono quando la rilevò dalla presidenza Scaglione.

Ma quest’articolo non è un atto di accusa verso l’ormai ex presidente Raineri, bensì uno sfogo di amarezza per l’epilogo di una stagione che sembrava rimanere nella storia sportiva del principale club calcistico di Castelvetrano. Tredici anni dall’ultimo campionato di Quarta serie! Invece sono diciotto dall’ultima radiazione.

Le cronache parlano di sponsor tiratisi indietro, di vendite di titolo, di Mazara, e ancora, di impegni traditi, di storia già scritta,  etc etc. non sapremo mai realmente cosa è successo sotto le tribune del Paolo Marino.

Tanti gli interrogativi che ci attanagliano.

  • perché aspettare fine Luglio per mettere in evidenza le difficoltà economiche della società?
  • Dietro la sbandierata patina di organizzazione e buona gestione cosa si nasconde sotto? Magari qualche “debituccio” che ha fatto scappare eventuali acquirenti?
  • Possibile mai che 30mila euro di fideiussione bancaria erano l’ostacolo all’iscrizione? O dietro c’è una voragine?

Qualcuno dovrebbe avere il coraggio di dare delle risposte, ma dubitiamo e che arrivino mai. Quante bugie invece sono state dette, fino alla trionfalistica conferenza stampa di presentazione di Massimiliano Mazzara.

L’esito finale ci dice che è una sconfitta prima di tutto di Raineri, e della sua cattiva gestione, e non come lui vorrebbe scaricare della Città che non gli è stata a fianco.

Sembrava che il calcio potesse essere un riscatto per la città di Castelvetrano, ma purtroppo la realtà è che gli sportivi castelvetranesi si ritrovano senza squadra. E proprio questi sono i veri sconfitti!

Forse non ci si rende conto dei gravi danni che questa vicenda lascerà. La delusione negli ambienti calcistici è tanta e sarà difficile recuperare negli anni a venire, e ce ne rendiamo conto dai tanti messaggi di semplici ma appassionati tifosi che ci hanno messaggiato, facendo trasparire tutta la loro commozione per l’infausto esito. Non so se il calcio a Castelvetrano ripartirà a breve e in che categoria, ma chiunque si prenderà l’onere di ricostruire la Folgore, dovrà ripartire da zero! Dovrà recuperare dal disinganno verso il calcio locale. Sarà diverso da diciotto anni fa quando la rediviva Folgore2000 ripartì con grande seguito ed entusiasmo.

Grazie Raineri, di cuore….

About $hr€k

One Comment

  1. Salvatore

    martedì 25 luglio 2017 at 10:16

    Molta tanta delusione tanta da essere ormai convinto che il calcio è malato basta affacciarsi alle soglie del professionismo per mettere alla luce uno schifo tremendo.
    Questo presidente può essere orgoglioso è stato in grado di mangiarsi letteralmente la folgore dovrebbe rispondere a molte domande
    Come voleva approdare alla,serie D senza una minima base economica non avendo alcuna base perché ha invitato i tifosi a sottoscrivere l,abbonamento che ci voleva fare con al massimo qualche mogliao di euro e soprattutto perché non ci ridai o soldi presidente chi ha messo le mani al portafoglio ingenuamente lo ha fatto per la folgore visto che non si è iscritta che ci vuoi fare con questi soldi.

Leave a Reply

Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *