La Folgore BRILLA 4 Volte! Mazara K.O.

By on domenica 27 novembre 2016

folgore-mazaraRullo Rossonero, Mazara battuto

Il Derby dei Derby, quello contro il Mazara, una partita sentita particolarmente dalle due tifoserie ed a maggior ragione quest’anno vista la folta e nutrita schiera di ex nelle file Rossonere ivi compreso il tecnico Folgorino questa domenica appiedato dal giudice sportivo.
Vince la Folgore con un perentorio e secco 4 a 2 che non lascia scampo ai cugini Gialloblu che in tutti i modi hanno cercato di opporti alle sortite offensive dei padroni di casa che oggi hanno trovato in Seckan il Gladiatore della partita.
Pronti Via è la Folgore ad andare in rete proprio con Seckan che batte il portiere Mazarese in uscita.
Il Mazara risponde presente al Match trovando il pareggio per un errore difensivo dei padroni di casa e trovando in Agate il realizzatore del pareggio.
Le due squadre giocano a viso aperto e si susseguono azioni interessanti sia di marca Rossonera che Gialloblu.
I Rossoneri vogliono andare al riposo con un risultato positivo ed al 43 capitan Bono ne inventa una delle sue pennellando magistralmente un cross per Prestia che non si fa pregare e trafigge il Mazara.
Nel secondo tempo i padroni di casa scendono in campo con un piglio più determinato e in 12 minuti puniscono i canarini e mettono in ghiaccio la partita prima con Lombardo che di testa insacca la palla in rete e poi con Seckan che mette a segno la sua doppietta personale.
Con il risultato al sicuro la Folgore si concede qualche pausa di riflessione e proprio da una di essa nasce il goal del definitivo 4 a 2 che regala la vittoria ai Rossoneri e una grande gioia al popolo rossonero.
La Folgore ritrova vittoria e tre punti che fanno classifica, morale ed entusiasmo.

About Tonino Tuzzolino

One Comment

  1. Gaspare65

    martedì 29 novembre 2016 at 23:25

    Pubblico numeroso al P. Marino come ai vecchi tempi. La Folgore ha ampiamente meritato la vittoria mentre il Mazara è apparso in buona salute e per tale motivo ritengo che potrà raggiungere la salvezza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *