Dopo oltre 5 mesi di sosta causa pandemia, il C.O.N.I. ha dato il via libera definitivo per la ripresa del campionato di Eccellenza e degli altri tornei di importanza Nazionale.
Da Sabato riprenderanno gli allenamenti ufficialmente, poi si recupereranno le gare mancanti della 6^ giornata, quindi dall’11 Aprile riprenderanno le gare per completare il girone di andata. Alla fine di esso (il ritorno non si disputerà) le squadre piazzate nei primi 8 posti daranno vita alla Pool A la cui squadra vincente sarà promossa in serie D, le rimanenti squadre disputeranno la Pool B la cui vincente avrà un compenso economico. Non ci saranno dunque retrocessioni.
Una formula che lascia perplessi, e che dal punto squisitamente sportivo lascia a desiderare, specialmente che, con la cancellazione delle retrocessioni, viene a mancare lo stimolo agonistico.

La Folgore ci sarà, sebbene in un formato diverso dall’inizio di stagione. Vito Signorello potrebbe essere il nuovo allenatore della Folgore alla ripartenza. Pare che la proprietà della società Vincenzo Onorio abbia accettato la proposta di alcuni sportivi e tifosi di finire il campionato visto che lo stesso maggiore finanziatore dei rossoneri è molto impegnato per motivi di lavoro fuori Sicilia.

Beniamino Monteverde e Lillo Maggio stanno facendo da traino per non far rimanere ai box la società che resta invariata nell’assetto con l’impegno di far ripartire il campionato dei rossoneri con solo rimborsi spesa per gli atleti.

Di seguito tutto quanto deciso dagli organi Federali e che si deve sapere per la ripartenza

Con un comunicato stampa, la LND Sicilia ha comunicato che l’11 aprile saranno 26 i club pronti a tornare in campo per il campionato di Eccellenza. Soltanto 6 invece le rinunce alla ripartenza.

Di 13 squadre sarà composto il girone A, dove mancheranno ParmonvalMonreale e Pro Favara.

Di 13 squadre sarà composto il girone B, dove mancheranno AcquedolciSanta Croce e Real Siracusa. 

 Le date di recupero per le gare non disputate nella parte iniziale di stagione.

Per il girone A:

Cus Palermo-Akragas
Sciacca-Nissa

Per il girone B:

Siracusa-Atletico Catania

Le gare verranno disputate o mercoledì 7 aprile o martedì 13 aprile in base agli accordi tra le società e la Lega stessa.

 Il Comitato LND Sicilia ha fatto chiarezza sui tamponi pre gara, sui ristori e ha parlato di vaccini per i calciatori.

TAMPONI: c’è la facoltà di fare la convenzione con Federlab come avviene in Serie D; possibilità di effettuare tamponi gratuiti in tutti i drive-in siciliani;

VACCINI: “è stata data notizia di una iniziativa C.O.N.I. – Federazione Medico Sportiva – Commissario per l’emergenza COVID – al fine di prevedere la possibilità presso gli stessi drive in della vaccinazione di tutti gli atleti che parteciperanno alle attività in ripresa e della quale, non appena sottoscritta, verrà data immediata comunicazione”;

RISTORI “questo Comitato non mancherà, come già assicurato, di intervenire contributivamente in maniera significativa per ristorare le Società delle spese per tamponi che avranno sostenuto e che dovranno essere opportunamente documentate”.

Visti i tre club per girone che non parteciperanno al campionato, la classifica di Eccellenza A e B verrà riscritta.

Vista le regola che dice che “Qualora una Società si ritiri dal campionato o ne venga esclusa per qualsiasi ragione, tutte le gare disputate nel corso del campionato di competenza non hanno valore per la classifica, che viene formata senza tenere conto dei risultati delle gare della società rinunciataria o esclusa”,

Quindi, a tutte le squadre verranno tolti i punti conquistati contro le 6 società non partecipanti (Pro Favara, Monreale e Parmonval per il girone A, Acquedolci, Santa Croce e Real Siracusa per il girone B).

Chi invece dovrà ancora affrontarle, osserverà un turno di riposo.

Questa la nuova classifica di Eccellenza alla luce di quanto sopra detto:

error: Content is protected !!