Giovani, speranze e …

By on mercoledì 02 febbraio 2011

Dall’avvento della sentenza Bosman che ha sancito la libera circolazione dei calciatori professionisti in Europa, la presenza di giovani calciatori “stranieri”, nei vivai professionistici, è stata sempre più massiccia. Nel giro di pochissimi anni si è assistito ad una emigrazione dei nostri giovani talenti verso Paesi europei, uno tra tutti l’Inghilterra, più attenti ad una politica di valorizzazione del giovane calciatore.
Poche sono le società in Italia che riescono a basare la propria attività nella crescita psico-fisica del calciatore con un ‘unica finalità: la valorizzazione economica del giovane calciatore. Per anni società come il Torino, l’Atalanta, l’Empoli sono sempre riuscite ad alimentare i serbatoi delle proprie prime squadre producendo campioni per le società più importanti dietro lauti compensi economici. Oggi i nostri calciatori hanno grosse difficoltà ad affermarsi nel panorama nazionale, e vengono spesso rilegati in campionati minori, dove la visibilità e la consacrazione tardano ad arrivare; Di contro società maggiori comprano giovani calciatori da tutto il mondo fornendo loro, per motivi di marketing, tutte le possibilità di crescere ed affermarsi. Il risultato è stato l’impoverimento delle nostre nazionali giovanili e anche della nostra nazionale maggiore. Ricordiamo che nell’ultima edizione del mondiale in Sud Africa, l’Italia si è presentata con una formazione con una media dell’ età dei giocatori tra le più alte; al contrario la Spagna, vincitrice del mondiale, che in due anni si è aggiudicata anche la vittoria degli Europei per Nazioni con una squadra in cui la media dell’ età dei giocatori è sotto i venticinque anni. Un esempio “nostrano” è rappresentato dalla prima squadra del Palermo: negli ultimi due anni è stata campione d’Italia e finalista di coppa Italia. Perchè non è stato coinvolto neanche un giocatore della Primavera? Come mai si dà spazio a giocatori diciottenni argentini, vedi Munoz, mentre i nostri sono rilegati nelle categorie minori ufficialmente a farsi le ossa?

Nella Foto dello slide principale “Emanule Terranova”.

Meditiamo.. e Buon calcio a tutti!

Filippo Foscari

About admin

One Comment

  1. Carmelo

    giovedì 03 febbraio 2011 at 18:37

    Condivido pienamente!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *