Folgore 0 – Riviera Marmi 1

By on domenica 15 gennaio 2012

Game Over al Paolo Marino!!

Siamo a conoscenza del fatto che alcune settimane fa quando questo sito titolò a caratteri cubitali il titolo VERGOGNA, qualche giocatore che indossa la maglia rossonera ci rimase male!, bhe cosa dire avrei ripubblicato quel titolo anche quest’oggi senza pensarci su due volte e se non lo ho fatto è solo per evitare ripetizioni.

Se la vittoria contro la Palermitana aveva dato un po di ossigeno alla squadra di Mr. Gerardi facendo pensare ad una squadra in palla e sopra le gambe, quella di oggi con il Riviera Marmi mette realmente a nudo le forze della squadra e mette a nudo le vere lacune di una formazione brutta a vedersi e mal messa in campo.

Se ancora qualcuno, in Dirigenza, è capace a fare i conti può sicuramente iniziare a fare un primo bilancino della gestione Gerardi (anche se gia siamo in ritardo) che noi tifosi e appassionati di calcio non possiamo che considerare Fallimentare (La Bianca fu punito per molto meno con il fatto che il Palermitano aveva un nuvolo di ragazzini al suo fianco).

La gestione è fallimentare non solo per i punti ottenuti ma anche e sopratutto per un gioco assai brutto da vedersi e per la scarsa motivazione trasmessa nel vincere una gara.

Questa domenica anche uno scriteriato conoscitore di calcio avrebbe manifestato perplessità e critiche nei confronti del tecnico Marsalese, vedere l’unico uomo capace di costruire, saltare l’avversario e fare goal messo in una posizione di campo defilata è davvero incredibile (Bono), continuare a vedere i cambi di ruolo di Montepiano, snaturando le capacità del Castelvetranese è davvero increscioso, vedere Morici (che lento è!) non fare il suo ruolo naturale, impostare la manovra, ha davvero dell’incredibile, vedere Longo che in occasione del calcio d’angolo si fa superare dalla palla come se calcasse il campo solo da un paio di settimane fa allarmare e impaurire, ammirare Mancino che nel cerchio di centrocampo non è riuscito a dare neanche un po di ordine come faceva qualche tempo fa ma con colore di maglia differente inasprisce ancora di più la valutazione, ciliegina sulla torta quel cambio a fine partita con l’ingresso di Santomauro al posto di Mangiaracina, un difensore per un’altro difensore, ruolo su ruolo!!!!!!!

Con tutto il rispetto per Mr. Gerardi, che di sicuro non si è preso uno squadrone in mano, crediamo che il tecnico sia in confusione totale e tutto questo lo manifesta anche la sua tranquillità sulla panchina, neanche un urlo neanche una spinta emotiva ad una squadra che oggi più che mai ha bisogno di un condottiero, un gladiatore, un sergente di ferro che li guidi ( Brucculeri ricorda qualcosa???).

Andiamo alla cronaca:

Partita a senso unico al Paolo Marino dove la squadra di Mr. Cavataio ha fatto tutto quello che voleva e dove la squadra di Mr. Gerardi ha fatto solo da comparsa.

Al 6 minuto prima azione e primo Goal, Calcio d’angolo per il Riviera Marmi, palla che sorvola quasi tutta l’aria di rigore, Longo esce a vuoto e di testa Cinolauro la mette nel sacco per l’esultanza dei giocatori in maglia gialla.

Al 13° Ancora Riviera vicino al Goal con Nolfo che da buona posizione non trova la giusta coordinazione e cilecca il pallone.

Al 20° Minuto Vito Bono cerca di prendere in mano la squadra e si alza leggermente il baricentro del gioco, è lo stesso n°10 Rossonero che calcia in porta debolmente per la facile parata di Dragotto.

Al 24° punizione per la Folgore, tira Bono che calcia alto sopra la traversa.

Al 32° Occasione Goal per il Riviera Marmi con Sciacca che a meno di un metro dalla porta difesa da Longo colpisce a botta sicura ma l’estremo della Folgore in tuffo riesce ad evitare la seconda rete per gli ospiti.

Al 34° sempre Riviera Marmi ed è ancora Nolfo vicino al Goal con un colpo di testa ravvicinato.

Il Secondo tempo inizia con un forte tiro di Angotti al 48 ma Dragotto c’è e manda la palla in angolo.

E’ sempre la squadra di Cavataio a fare la partita e ad andare vicina al goal in più di un’occasione con una Folgore confusa e senza mordente ad assistere passiva.

Finisce la partita con l’ennesima sconfitta, tanto nervosismo e con la consapevolezza che gli anni gloriosi sono solo un ricordo, che la grande Folgore ormai è nella storia e che i tifosi di una volta non avrebbero perdonato questa ennesima figuraccia al Paolo Marino che una volta era un fortino!!

 

About Tonino Tuzzolino

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *