Di Maria reintegrato nei ranghi

By on venerdì 06 aprile 2012

Obiettivo Salvezza con tanti auguri di Buona Pasqua

A prescindere da tutto la Folgore non ci sta! vuole la salvezza a tutti i costi  e dopo tanti tira e molla è stato reintegrato in rosa Daniele Di Maria (foto G.Pompei), forte centrocampista rossonero che si era allontanato dai rossoneri nel corso di questo girone di ritorno.

I motivi del suo allontanamento sono molteplici ma noi in questo preciso momento non abbiamo nessuna intenzione di scavare a fondo sul vero motivo! Oggi più che mai cercheremo di stringerci attorno ai ragazzi, alla Dirigenza e al Mister al fine di poter gioire insieme a fine campionato per la salvezza conquistata.

Tutto questo non vuol dire che gli ERRORI MACROSCOPICI fatti da tutti gli interpreti principali di quest’annata saranno celati e insabbiati ma soltanto accantonati con la speranza che la nostra amata Folgore riesca ad ottenere una salvezza importante.

Daniele Di Maria ha dunque ri-sposato la maglia rossonera! ci auguriamo di cuore che il forte centrocampista, importantissimo per l’economia della squadra, oltre a sposare i colori rossoneri sia conscio ancora una volta di rappresentare la passione di tanti tifosi Castelvetranesi e come già fatto in precedenza dia l’anima insieme ai suoi compagni per il raggiungimento degli obiettivi.

Il presente articolo ci è da stimolo per augurare a tutti i tifosi di calcio una serena e meravigliosa Pasqua di resurrezione.

www.folgore1945.it

 

About Tonino Tuzzolino

2 Comments

  1. nino

    giovedì 26 aprile 2012 at 11:48

    Il vero motivo di tale allontanamento ve lo dico io,innanzi tutto ritengo che non sia stato un allontanamento ma un abbandono da parte di un mercenario che quando viene meno il pagamento di quanto dovuto abbandona immediatamente la squadra infischiandosene dei compagni,del presidente e dei tifosi.Se è tornato e soltanto perchè lo hanno pagato.
    Comunque denaro buttato al vento perchè ormai è un ex giocatore,lo dimostra il fatto che cambia tre squadre all’anno.Purtroppo certi dirigenti e allenatori vivono di ricordi.

    • $hr€k

      giovedì 26 aprile 2012 at 18:19

      Caro Nino gli impegni economici si onorano, anche questa è serietà. Dopo di che si può discutere se aveva fatto bene ad andarsene o no.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *