Cronaca di un Amore UCCISO! Arrivederci Folgore!

By on giovedì 27 luglio 2017

Bella e lucente come una Dea, sorridente e felice come una sposa meravigliosa nel giorno del suo matrimonio, orgogliosa e fiera di quanto avevi compiuto! cosi ti sei presentata il 10 Giugno 2017 al cospetto dei tuoi innamorati, che insieme a te hanno sofferto, sudato e gioito giorno dopo giorno fino a raggiungere il massimo della felicità in quel meraviglioso pomeriggio di Cervinara.

Bandiere al vento, fischietti, tamburi e urla festanti come se avessimo vinto un premio milionario, che in questo periodo di crisi farebbe felice chiunque, era “\solo” una vittoria di un campionato ma come si suol dire TU SEI LA NOSTRA AMATA e insieme a te soffriamo e gioiamo.

Sei stata l’orgoglio di una cittadina intera, vergognosamente bistrattata dall’intera nazione per i natali dati al boss più ricercato D’Italia, sei stata la corona da mostrare a tutti, sei stata il vanto di una provincia un segno indelebile di riscatto e di cambiamento per un popolo che vive, in alcuni casi, di stenti e di fatica.

Sei stata!…. .. si! ………sei stata!  potevi essere! ma sei stata!

E’ bastato poco per pugnalarti alle spalle, è bastato poco per farti cadere giù con un colpo mortale diritto al cuore, immaginiamo il tuo sguardo sorpreso, i tuoi meravigliosi occhi spalancati ed il sangue che sgorga lentamente dalle tue labbra, esanime e senza forza accasciarti al suolo senza più respiro….il tuo leggero sorriso, simile ad un ghigno, al cospetto di coloro che per molto tempo hanno usato te per vantarsi di imprese mai state proprie.

Sei stata, sei e SARAI SEMPRE!  perché possono passare gli anni, le stagioni ma l’amore verso di te è eterno e non finirà mai, ne sono certo rinascerai come una fenice dalle ceneri e tornerai a splendere ancora più forte, risplenderanno ancora una volta i tuoi colori strisciati che conquisteranno ancora il nostro cuore.

Il prato verde un giorno li rivedrà quegli undici leoni calcare il campo con i tuoi colori strisciati sulle spalle, il rosso segno dell’amore cieco dei tuoi sostenitori ed il nero colore della notte e dell’obblio dedicato agli avversari che ti incontrano.

E’ finita amici, la nostra Folgore non c’è più! la nostra passione è stata violentata e buttata nella discarica in barba alle tante agognate frasi di circostanza “La Folgore è dei Castelvetranesi” NO! la FOLGORE é MORTA!!! Radiata dal mondo del calcio dilettantistico!! senza aver avuto la possibilità, che solo il tempo concede, nel poter sopravvivere.

L’Asd Folgore Selinunte si spegne dopo aver trionfalmente concluso il suo ultimo campionato, ad opera di ragazzi che meritavano di continuare a vestire la nostra maglia e difenderla in un palcoscenico ancora più raffinato, ad opera di un condottiero che mai e poi mai dimenticherà questa esperienza e mai e poi mai verrà dimenticato dal popolo Rossonero unico in grado di poter baciare lo stemma rappresentante Castelvetrano ed i suoi abitanti.

Ne ho fatti tanti di articoli per questo sito, nato in un anno terribile della mia esistenza, e durante la stesura veloce, lenta, riflessiva o di getto sono stato sempre pervaso da uno stato d’animo sempre diverso,  gioia, tristezza, malinconia, spensieratezza, speranza, ma non sono mai stato pervaso da TRISTEZZA e RABBIA come questa volta.

Parliamo di calcio e quindi non di beni primari lo so! ma in questo mondo malato dove la crisi economica ci sta togliendo il sonno, nel nostro paese che viene citato solo per fatti di Mafia, La Folgore rappresentava l’angolo felice della settimana, l’angolo gioioso del nostro paese e anche questo ci è stato tolto!

Facciamo una piccola premessa prima di iniziare a lasciare due parole in questo foglio bianco del Web! Questo mio pensiero non vuole essere un atto di accusa a coloro che hanno gestito le sorti della Folgore, il mio vuole essere semplicemente un modo per cercare la verità e la chiarezza che molte volte viene celata da molteplici discorsi atti a confondere tutti coloro che delle sorti della Folgore sono coinvolti.

Era il 16 Marzo 2014 quando l’ex Presidente Scaglione, unitamente ai dirigenti dell’epoca logori e stanchi dalle passate stagioni, consegnava le “chiavi” della Folgore al Presidente Gaspare Raineri, che dopo la recente retrocessione della squadra, mostrava entusiasmo nella nuova avventura e veniva presentato in pompa magna da tutti i primi attori Castelvetranesi dell’epoca.

Vincere,…è il suo verbo, fare cose importanti, dice, ma  sfruttando i giovani ed il settore giovanile rossonero! vedi video

Il Presidente Raineri subentrava ad una classe dirigente che aveva dato tanto alla Folgore, soldi, passione e sacrifici fino a privarsi degli affetti familiari per poter trainare la barca al porto! quella Dirigenza era logora e poco motivata, sopratutto dalla recente retrocessione, quindi era giusto lasciare! Per questo oggi più che mai è giusto dire GRAZIE, a loro, per quanto fatto nel corso di quegli anni e sopratutto per come hanno lasciato il Club sfruttando tempi e modi pur di non far morire la squadra Castelvetranese.

Il Raineri prendeva in mano il timone ed ogni sua parola tuonava, ammaliava, galvanizzava tifosi e sportivi tutti, tristi e delusi dalle cocenti sconfitte e dalla recente retrocessione.

Non c’era miglior modo per iniziare l’avventura per il Presidente Raineri e puntare sui giovani era sacrosanto e corretto!

I giovani! che bel tema! tutti si riempiono la bocca con la parola “GIOVANI” oppure “SETTORE GIOVANILE” perché è verissimo che è da li che si parte, perché è vero che se il settore giovanile funziona, allora va a gonfie vele tutto il resto, ma per costruirlo ci vogliono anni forse decenni e ci vogliono signori tecnici capaci di forgiare i ragazzi e renderli davvero pronti per affrontare campionati duri come quelli della Promozione o dell’eccellenza o della serie D.

Ci vuole determinazione e volontà ad investire la maggior parte dei soldi in quel reparto per poi raccogliere i frutti in un futuro non certo con eventuali cessioni di giocatori richiesti dal mercato che possano permettere di rientrare nelle spese sostenute.

Ma chi ce l’ha questa Forza! chi lascia la prima squadra senza giocatori capaci di trainare quanto meno ad una salvezza, nell’attesa che i giovani siano pronti? NESSUNO! o quanto meno pochissime squadre sopratutto nella nostra amara terra Siciliana!  ed è per questo che il settore giovanile viene sempre messo da parte! pero’ è da li che arrivano parte dei contributi dei comuni anche se ormai sempre più esigui! è per loro che le società vengono premiate con i contributi PUBBLICI!!!! (Avviamento allo Sport!).

Ebbene il settore giovanile della Folgore, partito inizialmente con il piede buono con l’affidamento dello stesso ai Fratelli Pizzitola,  è stato un fallimento incredibile, i tanto acclamati F.lli Pizzitola dopo i primi due anni decisero di lasciare la Folgore per ricostruire la propria società, conosciuta anche a livello nazionale.

Perché è successo questo?  nessuno diede spiegazioni allora, si può pensare, cosi come uccellini raccontano,  che gli accordi non furono rispettati e forse i fratelli Pizzitola, persone che lavorano seriamente nel settore, lo hanno capito con un po di  ritardo ed a loro spese,  la loro “Fuga” è stato un chiaro segnale che le cose non andavano già allora!.

Il settore giovanile della Folgore  tocca il fondo quando la lega emette un comunicato riportato anche da altre fonti giornalistiche che recita:

Con nota del 3 ottobre u.s., la società FOLGORE SELINUNTE ha comunicato di rinunciare a proseguire nel campionato in oggetto (Giovanissimi). Si ricorda che il ritiro di cui sopra comporta la preclusione per la partecipazione ai Campionati Regionali 2017/2018″. vedi articolo

Allora, lontano dal mio paesello, non volli affondare il dito su quanto successo alla società che nel bene o nel male stava portando avanti le altre categorie ma in me la delusione fu tantissima! mai il settore, giovanile, della Folgore aveva toccato un punto cosi basso nella sua lunga storia.

Una vittoria di campionato (quest’anno) e una radiazione! in tre stagioni di Presidenza Raineri è questo il bilancio finale dell’avventura del nuovo corso Presidenziale.

Non voglio ricordare le stagioni trascorse, che nel bene o nel male hanno portato avanti una barca fatta comparire come solida e affidabile quando era scricchiolante e traballante, vedasi il campionato della scorsa stagione iniziato magistralmente per poi assistere allo smantellamento e ridimensionamento della squadra a Dicembre (visti i risultati di oggi poteva anche starci, meglio l’Eccellenza che essere radiati). Oggi voglio parlare di quello che è successo dopo il 4 Giugno 2017 con la speranza di ricostruire il tutto ed al fine di avere risposte e riscontri atti a far chiarezza per cosi metabolizzare in maniera più semplice la fine di una società di calcio conosciuta in tutta la Sicilia ed oltre.

La Vittoria di un campionato condotto in maniera perfetta grazie ad un condottiero fantastico come Nicola Terranova, che arrivava sulla panchina rossonera insieme ad altri Mazaresi fra i quali il D.G. Angelo Bruno, il D.S. Renzo Calamia ed il team manager Enzo Reina che cito in quanto artefici veri della costruzione della squadra e della gestione della stagione appena trascorsa, poi dimessi, ha il culmine nella finalissima di Cervinara che vede premiare una squadra compatta e sicura che pur perdendo di misura accede al campionato di Serie D per la gioia Castelvetranese (non si vedeva un gruppo di tifosi organizzato da anni) e la tristezza degli avversari che oltre alle lacrime si complimentavano con la squadra del Presidente Raineri comportandosi sportivamente ed in maniera fantastica con i tifosi accorsi in trasferta.

Da quel giorno partono i festeggiamenti, i giusti tributi per i gladiatori rossoneri tornati con un premio alla cittadinanza e i giusti tributi alla Dirigenza tutta, capace di conquistare qualcosa che all’inizio sembrava impossibile o impensabile.

Non c’è tempo di riposarsi, bisogna mettersi subito al lavoro, ma i Dirigenti della Folgore sono relativamente tranquilli, la programmazione per il prossimo anno è stata fatta, gli accordi sono stati presi prima delle finali play off,  le parole sono state date! ognuno ora deve prendersi le proprie responsabilità per affrontare il campionato di Serie D.

La Folgore non ha vinto il campionato senza sapere come fare ad affrontare il campionato di Serie D l’anno successivo!  La dirigenza non è stata sprovveduta. Tutti erano a conoscenza di quale è  l’importo da investire per poter affrontare il massimo campionato dilettantistico (budget fissato a 300.000,00 €).  ERANO TUTTI PRESENTI quando sono stati presi gli accordi (mesi prima)!

Il Presidente deve fare l’iscrizione, lo Sponsor sostiene la società sobbarcandosi le spese per il rafforzamento della rosa e della gestione economica facile no? è tutto pattuito! insomma il Presidente deve provvedere soltanto ad iscrivere la squadra, lo sponsor farà tutto il resto ma non da solo perché a sua volta coinvolgerà altre prestigiose aziende della zona. Insomma l’ACCORDO C’è!!!!

Accordo stipulato sulla parola e non con carte scritte che comunque resta marchiato a vita quando a darla sono persone che si conoscono!

E’ bene precisare, che tale accordo venne fatto quando il Presidente Raineri manifestò (lo aveva fatto parecchie volte a dir la verità), davanti ai suoi collaboratori, la difficoltà a poter gestire la Folgore in serie D! furono i dirigenti prima e Dolce  Onorio (sponsor della Folgore) a dare forza alle velleità di vittoria del campionato basandosi sul contributo economico di quest’ultimo (più che cospicuo) per  la fattibilità del campionato successivo.

Smaltita subito la sbornia dei festeggiamenti, i Dirigenti con il Presidente si riunivano al fine di programmare la stagione successiva!

Qualcuno, però, pensa che sia necessario ed opportuno cambiare qualcosa. Pensa che sia giusto formare un organigramma che rispecchi realmente le competenze calcistiche ed i ruoli avuti nel corso dell’anno appena trascorso! anche i vertici del sodalizio potrebbero  essere cambiati. Dopo questa bella vittoria infatti, l’entusiasmo in città e’ alle stelle e quindi ci si auspica fortemente l’ingresso in società di figure che potrebbero portare altra linfa appunto per mantenere intanto l’impegno più immediato, cioè quello dell’iscrizione (circa 49.000,00€). Ma il tutto, anche nell’intento di allargare una base societaria con imprenditori appassionati che cominciavano ad aver fiducia nell’operato della dirigenza rossonera. Il Presidente, data la sua accertata impossibilità economica, dovrebbe fare soltanto un passo indietro, magari dimettersi formalmente (non realmente) cosi da valutare in tranquillità cosa poteva accadere! Nessuno poteva accusarlo di nulla, avendo portato la squadra dalla promozione alla serie D, non era certo un reato non avere la possibilità di continuare e questa sincerità gli avrebbe fatto onore. Sarebbe uscito comunque fra gli applausi. Ma a questo punto forse un primo importante tassello di questa difficile vicenda viene fissato. A quanto sembra, lui non è d’accordo, il Patron non lascia la carica! rimane al timone della società. Del resto non ci sono dichiarazioni ufficiali che dicono il contrario.

Prof. Angelo Bruno

Allora parta la campagna di informazione! Ma intanto, la Folgore deve registrare le  dimissioni del  D.G. Angelo Bruno che saluta tutti e lascia il suo incarico,  nel sito ufficiale uno scarno comunicato di chiusura rapporto consensuale  sancisce la fine dei rapporti con uno DEI VERI ARTEFICI della stagione calcistica. I motivi ufficiali sembrano personali, ma si vocifera che furono proprio le riunioni di quei giorni, e le conseguenti strategie da adottare non condivise, ad incrinare  il rapporto tra il D.G. Bruno ed il Presidente della Folgore Gaspare Raineri, il quale il 26 Giugno, però, prende parola nel sito ufficiale e ringrazia in maniera calorosa l’ex D.g. e lo invita a studiare le carte della Lega Pro, come per dire ci vediamo tra un anno in quella categoria e tu sarai con noi! Vedi Articolo.

Nel frattempo, invece, Calamia viene riconfermato D.S. e si mette subito al lavoro. Progetto tecnico richiesto da Mister Terranova più che condivisibile: conferma di un 80% della rosa e innesto di 4-5 elementi di categoria per la disputa di un campionato soddisfacente.

E’ bene a questo punto fare un passo indietro. Quando ancora la Folgore era in lotta per il campionato, bisogna ricordare che durante il corso dello stesso, voci impazzite sui social davano per certa la vendita del titolo al Mazara qualora la Folgore avesse vinto il torneo. Tale considerazione veniva fuori dall’alto numero di dirigenti Mazaresi presenti nell’organigramma Rossonero e dovuto anche alla sempre forte rivalità calcistica con la vicina Mazara.

Fu la prima volta, dopo anni, che parlai, seppur in una chat social, con un dirigente rossonero! pronto a smentire seccamente tutte le chiacchiere che si stavano facendo nella nostra pagina facebook Folgore1945.it.

Le sue parole furono sincere e chiare, placai le chiacchiere e chiusi il dibattito nella pagina facebook  di folgore1945.it ristabilendo i pensieri nelle giuste direzioni.

Riconfermato quindi alla carica, Il 21 Giugno,  il D.S. Renzo Calamia inizia a tormentare il suo cellulare ed inizia a lavorare come un matto per dare a Terranova la squadra voluta. In tutte le trattative, anche con giocatori importanti c’era sempre il benestare dello sponsor Onorio che seguiva da vicino la costruzione della squadra.

Neanche il tempo di respirare arrivava il primo puntello voluto fortemente dal gruppo Dirigente e da Nicola Terranova, fresco di riconferma, 24 Giugno 2017, Arriva il collaboratore del Tecnico, Francesco Pirrone!

Il Mercato è frenetico e non c’è tempo da perdere, il D.S. Calamia allaccia rapporti con giocatori importanti per la categoria e ne ingaggia tre per la stagione successiva tra cui Iannizzotto che viene presentato il 7 Luglio 2017, parla con quelli in rosa e CONVINCE MOLTI (Lo cascio, Falsone, Prestia, Accetta che Rinnovano ed altri danno la loro parola per la causa Rossonera!)

Mr. Terranova la Folgore la sente propria, è una sua creatura quella presente nella realtà calcistica siciliana,  sa benissimo che a Castelvetrano ormai i tifosi lo amano e sa benissimo che la prossima stagione con la programmazione fatta farà un’altro ottimo campionato e spinge sull’acceleratore galvanizzando il suo D.S. ed i dirigenti ma non sa che dal 7 Luglio al 12 Luglio succede quello che nessuno si aspetta!

Il D.s. Calamia gioioso per il buon lavoro svolto ha bisogno di parlare con i vertici per fare mettere nero su bianco ai giocatori appena bloccati ma attorno a se sente l’assenza di qualche persona, gli sembra di lavorare da solo ed il silenzio tuona nelle sue orecchie in maniera devastante.

Si riesce a parlare finalmente, sembrerebbe essere la sera del giorno 9 Luglio (TRE GIORNI ALLA SCADENZA DELL’ISCRIZIONE)  il giorno nel quale tutti si riuniscono presso un noto locale di Castelvetrano (Area 14) ma manca solo lui! Il Presidente Gaspare Raineri!….. che viene contattato telefonicamente e sollecitato a presenziare a quell’incontro.

Il Patron si presenta ma debutta immediatamente avvisando tutti: la Folgore non si iscriverà per il prossimo campionato di Serie D, il presidente non e’ riuscito a reperire la somma necessaria per l’iscrizione! E a questo punto nemmeno altri, data l’assenza di nuovi ingressi nell’organigramma societario per la politica adattata dallo stesso Presidente. Immaginiamo il silenzio ed il sangue che si raggela nelle vene dei presenti, non sappiamo ma immaginiamo i commenti sgomenti e sicuramente demoralizzati!

Ma come! e gli accordi? Il Presidente fa l’iscrizione e lo Sponsor pensa a tutto il resto? ma come, avevamo paventato l’idea di fare entrare nuove persone dentro la società per avere più linfa, magari cambiando anche Presidente (viste le reiterate difficoltà economiche mostrate nel corso dell’anno dallo stesso Patron?) e la proposta è stata rigettata? ma come parli pure di lega pro?  e adesso? Volano parole grosse, il nervosismo e’ palpabile, la delusione pure.

Allora ci pensa Dolce Onorio a pagare l’iscrizione al campionato?

Ma neanche per sogno!!! avrà detto lo sponsor! gli accordi sono accordi! io pago la gestione del campionato ma il Presidente paga l’iscrizione (€. 49.0000,00 in totale,  pagabili 18.000,00 iscrizione e €.31.000,00 fidejussione o contanti), non sono mica io il Presidente! (immaginiamo siano stati questi i pensieri e forse le parole dello sponsor della Folgore che gia’ alla fine della stagione vincente aveva contribuito alle spese necessarie per concludere il campionato di Eccellenza!).

A proposito dello Sponsor, altre informazioni reperite danno per certo il suo reale impegno, per il campionato di Serie D, che era già iniziato con l’acquisto di nuove panchine, di nuove porte e di nuovi irrigatori oltre che di accordi con aziende specializzate per la semina del Paolo Marino, l’acquisto di tutto il materiale sportivo e quel che più importante le trattative che stava seguendo in accordo con il D.S. Calamia con i vari giocatori che interessavano, insomma Onorio era pronto per la serie D.

Ma la Folgore paradossalmente iniziava a vacillare, i Dirigenti iniziano a tremare, il Presidente non paga l’Iscrizione e lo sponsor a questo punto si tira indietro (del resto la PAROLA data va rispettata).

Il Sito ufficiale, che nel corso di questi anni ha sempre dato notizie  a raffica e merita una lode per come è stato gestito, come del resto tutta la campagna mediatica, tace su tutto! e allora ci pensa Folgore1945.it a comunicare le dimissioni del D.S. Renzo Calamia che arrivano nella notte del 10 Luglio 2017, subito dopo quella maledetta riunione, e comunque a due giorni prima della scadenza dell’iscrizione al campionato, affidando al suo profilo facebook l’onere di avvisare il mondo sportivo.

Nel suo messaggio sono le ultime parole che fanno tremare il popolo rossonero “Con la speranza che ci sia un futuro per la gloriosa Folgorevedi articolo . Provo in qualche maniera, anche se ancora lontano dalla mia tanto amata città, a capire un po cosa stia succedendo, mi soffermo sempre di più sulle sue parole! qualcosa non va! la Folgore è a rischio e la paura la lascio trasparire in un articolo su Folgore1945.it.

Il Giorno seguente il Presidente esce allo scoperto! e rilascia dichiarazioni al Giornale di Sicilia “La difficoltà sta nel trovare qualcuno che firmi a garanzia della Folgore. L’allenatore Nicola Terranova, pur conoscendo la situazione, è al lavoro assieme al suo staff per programmare una squadra con l’obiettivo primario di una tranquilla salvezza

Un Presidente che cerca qualcuno che firmi a garanzia della Folgore? tutti i lettori non capiscono questa dichiarazione! ma non è obbligatoria la firma! la fidejussione puo essere sostituita dal contante (è scritto a chiare lettere), Terranova al lavoro con il suo Staff? Quale Staff? si sono dimessi tutti! tranquilla Salvezza? Si sta dicendo che allora ci si iscrive lo stesso visto che si parla anche di tranquilla salvezza?

La verità è che la Folgore è gia allo sbando! scricchiola la barca! è quasi pronto il colpo mortale!

La tristezza si mescola alla paura, il rischio di mettere la parola fine esiste davvero!!!!!

Qualcuno racconta che, dopo le dichiarazioni  rilasciate al Giornale di Sicilia, o forse la sera dello stesso giorno (il 10 luglio), Dolce Onorio (sponsor Rossonero arrabbiato e deluso per il venir meno dell’accordo stipulato per fare la serie D) fosse venuto a Castelvetrano in compagnia del Presidente del Mazara calcio (Franzone), a quanto pare i due hanno rapporti privati di lavoro, e sceso da solo dall’auto abbia parlato con il Presidente Raineri facendogli delle proposte per evitare di fare scomparire la Folgore:

1. Raineri si dimette e Onorio diventa Presidente della Folgore;

2. Trovare velocemente 4 o 5 persone (lui compreso) che potessero dividersi l’importo dell’iscrizione.

3. Scambio del titolo tra Mazara e Folgore, il Mazara va in D e la Folgore resta in Eccellenza (proposta praticamente fantasiosa dati ormai scaduti i termini federali per fare queste operazioni);

Alle proposte fatte, (esclusa quella di trovare gente disposta a uscire dall’oggi al domani i soldi per l’iscrizione più facile a dirsi ma non a farsi), sembra che il Presidente si sia infastidito parecchio, e stizzito abbia rimandato al mittente tutte le proposte facendo da li, scattare l’operazione “Orgoglio Castelvetranese” che prevedeva il coinvolgimento di tutte le forze economiche della città e dei tifosi per l’iscrizione al campionato di Serie D.

Prima di proseguire nel racconto è corretto che vi racconti un altro piccolo aneddoto che serve a capire un po il perché in questo articolo ho scritto parecchie volte “MAZARESE” o “MAZARA”.

Saputa la presunta proposta dello Sponsor al Presidente Raineri, ovvero quello dello scambio del titolo, gli ormai Ex Dirigenti Mazaresi si sono imbufaliti, del resto neanche a loro è piaciuta al di là della impossibile fattibilità, la scelta del periodo già molto agitato di suo, per fare ipotesi del genere, e da gente seria e affezionata alla Folgore, hanno chiamato i vertici dirigenziali Mazaresi lamentandosi su quanto stava accadendo. Ma la società del Mazara calcio smenti’ seccamente e categoricamente tali situazioni ribadendo come, tra le altre cose, le stesse fossero impossibili. Lo stesso Onorio contattato telefonicamente disse che quella frase fu detta come una provocazione, anche se solo di pura fantasia, per in qualche modo svegliare dal torpore una morte annunciata, cosa che a ragione veduta infatti funziono’ anche se poi non servi’ a nulla.

Vorrei con questo articolo ringraziare davvero tutti i “MAZARESI” venuti a Castelvetrano a gestire la nostra amata Folgore! so per certo che siete persone serie e professionali, avete lavorato per il bene della nostra squadra fino all’ultimo secondo che avete ricoperto un ruolo e forse anche dopo! la vostra professionalità ha permesso alla Folgore di poter vincere il campionato e sono certo che i veri artefici delle nostre gioie siete state voi che avete anteposto gli affetti all’amore per il calcio e quasi sempre avete messo la faccia anche ai problemi economici che anche quest’anno hanno coinvolto la Folgore.!

Tutti i Folgorini sanno che la stagione appena trascorsa è stata GESTITA TUTTA da VOI!

Grazie davvero! ci auguriamo che un giorno le vostre professionalità possano essere manifeste in altre piazze e di sicuro avrete sempre il mio personale affetto come sono certo  anche quello di tutti i Castelvetranesi.

11 LUGLIO 2017 CRACK!

Nicola Terranova

Il sito ufficiale tace, facebook no! Il Profilo di Nicola Terranova viene preso d’assalto! il tecnico si è dimesso dalla carica e lascia nel suo profilo un amarissimo messaggio comunicando a tutti la scelta!

Se prima erano pensieri adesso sono certezze la Folgore si sta spegnendo! Nicola Terranova DA MAZARA, allenatore fantastico, fautore di una stagione eccezionale culminata con una vittoria di campionato passata dai Play off, tecnico capace di costruire un vero e proprio gruppo di calcio mostrando nel rettangolo di gioco sprazzi di gioco corale che da tempo non si vedevano a Castelvetrano e nei campionati di Eccellenza, lascia la Folgore.

Ci ha messo la faccia tante volte anche lui per questa Folgore, l’ha difesa in milioni di maniere e in tutti i modi è riuscito a tenere omogeneo un gruppo a volte in rivolta per i pagamenti in ritardo!

Grazie Mr. Nicola Terranova ma grazie davvero! sei stato un’allenatore speciale un uomo vero! lo posso dire con contezza e con certezza! le tue gesta non verranno cancellate da questa fine maledetta, la tua impresa non verrà dimenticata, non ho avuto modo di poterti conoscere personalmente ma bastano poche gesta per capire che persona sei.

Hai portato la Folgore nel tetto più alto della sua recente storia hai onorato la maglia e l’hai amata come la amiamo tutti noi di questo bistrattato paese.

Meriti di entrare di diritto nella storia della Folgore insieme ad allenatori che Castelvetrano non dimenticheranno mai come Mimmo Rizzo e Riccardo Chico.

Il Nostro personale riconoscimento lo timbriamo aggiornando la nostra pagina dei Miti Rossoneri inserendo il tuo nome, lo meriti di sicuro! Guarda

Rimarrai sempre in quella pagina e rimarrai sempre ricordato! Folgore1945.it esiste da anni e anni e disegna la storia della Folgore, altri siti sono il racconto dell’avventura del momento! possono inibirci, cosi come è stato fatto 4 anni fa,  dalla pubblicazione di foto ufficiali (neanche la Juventus, l’Inter, il Milan, il Real, il Manchester lo fa!!!!) ma noi saremo sempre presenti!

GRAZIE per quel messaggio lasciato nella posta di Folgore 1945.it, che mi permetto di pubblicare senza la tua autorizzazione, lo faccio perché questa è l’essenza di ciò che tu provavi e provi per la squadra denominata Folgore!

 

 

L’Orgoglio Castelvetranese! La Folgore è dei Castelvetranesi! parole forti che scuotono tutto l’ambiente ed è corsa contro il tempo per ratificare l’iscrizione al campionato di serie D!

Il Presidente è un trascinatore, questo è indubbio e lo ha sempre dimostrato!  riesce a raggruppare ex Dirigenti, ex Presidenti e una bella fetta di tifoseria! Riuscendo a raggranellare una bella cifra sembra pari a €. 16.000,00 proprio vicini ai €. 18.000,00 richiesti dalla Lega!

Le somme vengono tenute da un Dirigente con un elenco dettagliato di tutti coloro che hanno contribuito a sostenere l’iscrizione della Folgore. (Ci piacerebbe sapere i nominativi di queste persone, ci piacerebbe rendergli ONORE per la loro vicinanza alle sorti del sodalizio alle sorti della squadra del Presidente Raineri che sicuramente di quell’importo avrà sborsato almeno il 50% !???!)

12 Luglio 2017 è il giorno dell’iscrizione! tutti tremano, la Folgore ce la farà?

Non tutti sanno che in quel giorno si deve semplicemente mandare la VOLONTA’ a fare il campionato di serie D e non l’invio delle somme stabilite dalla lega per effettuarlo, le somme raccolte infatti vengono messe da parte (li tiene qualche dirigente a tutela di tutti coloro che si sono impegnati nel sostentamento)!

Il sito ufficiale esce con un comunicato il giorno stesso recitando: ISCRIZIONE EFFETTUATA E APERTURA CAMPAGNA ABBONAMENTI

Folgore1945.it mette il proprio articolo La Folgore ha presentato domanda di ammissione alla serie D   .

Che differenza di titoli eh? Alimentare la speranza era corretto, e non la condanniamo, e la società voleva proprio questo, trascinare in maniera virale tutti i tifosi e le forze economiche commerciali al fine di poter trovare i soldi necessari, da poi versare alla lega, per l’iscrizione VERA che sarebbe stata il 24 Luglio 2017 (BEN 12 GIORNI DOPO!).

Il Presidente Rainieri sembra sicuro dell’iscrizione e cosi sembra anche ai tifosi, alimentati da un atteggiamento assai tranquillo dal Patron.

Parte la campagna abbonamenti 2017/2018 e molti (non so quanti) si precipitano a dare il proprio contributo.

Il 13 Luglio l’ultimo colpo di coda! la Folgore presenta un nuovo D.S. ed un nuovo tecnico! niente poco di meno che Silvio Iozzia e Massimiliano Mazzara due uomini conosciutissimi nell’ambito calcistico dilettantistico, due persone che della parola Vincere ne hanno fatto un motto! i due artefici della vittoria del campionato del Paceco proprio nella stagione appena conclusa!

Ma a quel punto allora, perché non richiamare Terranova, cosa tra l’altro chiesta da alcuni sostenitori della raccolta fondi per l’iscrizione? Anche li sembra il presidente abbia dato parere negativo.

Entusiasmo e festa in paese, si organizza addirittura una conferenza stampa per la presentazione delle due nuove figure di spicco ed i tifosi sono felici, tutto sembra alle spalle! la Folgore è di nuovo in vita!

Perché? Presidente? Perché Dirigenti? Perché questa ennesima illusione ad un popolo che nel calcio trova momenti di serenità e gioia lasciandosi alle spalle i problemi di una vita assai dura, di una vita pesante e attanagliata da problemi lavorativi, economici e esistenziali? Perché?

Il Presidente Raineri con questa operazione ha voluto lanciare un segnale forte a tutti , forse si aspettava l’avvicinamento di qualche nuovo sponsor! Non lo sapremo mai! ma di certo questa nuova mossa non ha sortito nessun effetto per la Folgore.

Il 15 Luglio addirittura viene presentato il nuovo organigramma,  societario che in un primo momento riportava anche altri nomi, nomi illustri del panorama calcistico cittadino, ma purtroppo prontamente cancellati dal sito, forse per richiesta dei diretti interessati. Si dice che il motivo fu proprio quello del mancato richiamo di Terranova, come a dire visioni diverse fin dall’inizio della collaborazione.

Purtroppo per qualcuno molti hanno visto i nomi! ecco la pagina del nuovo organigramma  vedi.

La considerazione viene spontanea: anche in quel momento di grande difficoltà non era saggio prendere in considerazione l’idea di chi stava aiutando la Folgore ad uscire dal baratro? C’è un momento in cui un presidente debba fare compromessi con chi lo sta aiutando oppure deve dire sempre “l’ultima parola” anche quando i soldi messi sono degli altri?

Agonizzante e barcollante la Folgore lancia la spugna, come fa l’allenatore di un pugile in balia dell’avversario! I colpi di coda non hanno avuto la replica che il Presidente si aspettava ed il 21 Luglio arriva la doccia gelata.

Un triste comunicato recita: La Asd Folgore-Selinunte comunica che le speranze per il completamento dell’iscrizione al campionato di serie D sono pressoché nulle.

21 LUGLIO 2017!!!!!!!!! 3 soli giorni dalla VERA SCADENZA di ISCRIZIONE???

Me lo chiedo di nuovo…… Perche? Perche Presidente? Perche Dirigenti?  non era più semplice manifestare immediatamente (fine del campionato vittorioso) la problematica al fine di poter vedere di trovare qualche persona interessata! il tempo è denaro e tutti lo sanno! il TEMPO avrebbe potuto salvare la FOLGORE e tutti sarebbero stati ricordati come uomini immensi capaci di riportare la Folgore in Serie D!!!

Di qui alla scadenza dei termini arrivano due proposte di subentro, vista la dichiarazione del sodalizio rossonero disposto a cedere a titolo gratuito la società.

Baldo Raineri

La Prima Arriva da Baldo Raineri, il fratello del Presidente, ex giocatore della Folgore degli anni 80 e attuale uomo di calcio.

Baldo infatti è un allenatore importante in Albania ed in Svizzera, quest’anno ha allenato il Chiasso.

La Telefonata  la ricevo personalmente io! “Sto provando a salvare la Folgore dalla radiazione ho pronto tutto ed ho chiesto informazioni alla Folgore!” resto basito!! ma Baldo Raineri sembra davvero convinto dell’operazione, “Mancano due giorni e se mi danno le informazioni che chiedo possiamo chiudere immediatamente perche ci sono i fondi per l’iscrizione e con me parteciperanno persone che sono state bloccate per l’acquisto di una nota squadra che ha fatto la serie A caduta in disgrazia“.

Credo alle parole, mi ha anche dato l’organigramma della nuova società, le idee sono chiare e Baldo mi sembra galvanizzato come non mai!!!!  mi precipito, se pur con mezzi di emergenza, ad avvisare tutti i tifosi attraverso un articolo nel Web.

Si scatenano le speranze e i messaggi, se c’è una speranza a quella tutti si aggrappano!

Poche ore dopo ricevo un’altra chiamata dalla Folgore Selinunte questa volta! dove mi chiedono spiegazioni sull’attendibilità dell’articolo notificandomi che nessuno li aveva contattati! faccio un nome e le parti si mettono in contatto!

La Storia delle cose racconta che Baldo Raineri si è tirato indietro in quanto la società Folgore non abbia dato chiarimenti contabili sullo stato Patrimoniale della società, sui debiti e sui crediti! il tempo era breve per poter visionare tutto con accuratezza e quando si acquista qualcosa il compratore vuole essere certo di non prendere cantonate! la dichiarazione di abbandono alle trattative arriva come un fulmine per i tifosi della Folgore! lo scoramento ormai è ai massimi livelli! vedi articolo !

Nicola Ferrante

Neanche il tempo di scrivere l’articolo dell’abbandono delle trattative di Baldo Raineri che mi arriva la notizia di un’altra cordata  interessatissima al subentro, portata dall’ex Nicola Ferrante, dietro c’è un noto imprenditore Palermitano ed un gruppo di persone del mondo del calcio siciliano, Sono determinati!

Vogliono la Folgore ma anche loro vogliono vedere chiare le voci di bilancio! Hanno tutto pronto! giocatori per la squadra, allenatore e soldi per la stagione oltre che un chiaro intento di iniziare un prestigioso cammino con il settore giovanile.

Accipicchia mi dico, forse stavolta possiamo sorridere!! volo a fare l’articolo! E’ davvero l’ultima speranza!

La trattativa c’è! le parti si cercano e parlano!  le notizie mi arrivano con il contagocce, speranza mista all’amarezza coinvolgono la mia giornata! un occhio al computer una al cellulare nella speranza di poter dare a tutti quelli che in privato mi contattavano una buona notizia!

Siete stati tanti! sopratutto persone che vivono fuori Castelvetrano a contattarmi ed a manifestare amore puro per le sorti della Folgore! è stato davvero bello leggervi e attendere con voi le notizie! una frase mi è rimasta dentro!!!! una frase di un tifoso!!! che non dimenticherò  molto presto!!!

HO LA MORTE NEL CUORE” cosi mi è stato scritto! e quella frase l’ho letta più di una volta e credo che la dice lunga e fa capire davvero tutto!!!!

Passa il tempo ma poi…..  qualcuno mi ratifica che anche la cordata Palermitana ha abbandonato la trattativa di subentro! volano ad altri lidi ad investire! La Folgore è in balia del suo destino! il coltello è puntato alla gola, basta poco e la lama si affonderà senza alcuna pietà su di essa!

Perche hanno abbandonato chiedo!??? la risposta è la stessa della precedente cordata!  non sono stati dati i giusti chiarimenti contabili sullo stato Patrimoniale della società i documenti cartacei della contabilità, non si sono potuti vedere per il tempo ristretto!  si dice che neanche il Commercialista, contattato telefonicamente, sia riuscito a dare le spiegazioni giuste per la conclusione delle operazioni di subentro.

Contattato telefonicamente da Folgore1945.it in data 27 Luglio 2017, Nicola Ferrante mi conferma quanto scritto in precedenza e l’ex giocatore della Folgore ci sembra davvero rammaricato per non essere riuscito a salvare la società del Presidente FRANCO LOMBARDO (Possono passare i Presidente ma questa è e sarà sempre la sua Squadra) , “Ero interessato a prendere la società con un forte gruppo di imprenditori con obiettivi chiari e futuristici perché resta sempre La mia Folgore!!! quella  che mi ha accolto anni fa quando, ancora con i calzoncini corti, arrivavo alla stazione di Castelvetrano per giocare con la Folgore………. Tonino, mi dice, allora la Folgore per noi ragazzi era come la Juve!  giocare a Castelvetrano era davvero un successo, un obiettivo a volte anche un arrivo”.

“Il Presidente Franco Lombardo creatore della società nonchè Segretario quando arrivai io mi insegno che tutto parte dal settore giovanile e noi della cordata avevamo chiari intenti! Squadra in D e Settore giovanile forte per creare nuove leve del calcio e in provincia ma anche oltre in Sicilia c’è ne sono davvero tanti!”

Chiedo della trattativa ed oltre a confermare il mio sapere aggiunge: “Ho anche proposto, alla società della Folgore, di iscrivere la squadra in D, visti i tempi ristretti per consultare le carte contabili! e successivamente, dopo la consultazione della documentazione contabile,  eravamo disposti a cacciare anche 10.000,00 euro in più rispetto a quanto uscito per l’iscrizione!”

Non ci sono riuscito a salvare la Folgore, poco tempo e poche chiarezze per fare un investimento, se c’era più tempo FORSE si sarebbe concretizzato tutto! Castelvetrano è una piazza eccezionale!

Scadono i termini! la Folgore non c’è più!

Lo stato d’animo dei tifosi della Folgore è unanime! Tristezza, incredulità, rabbia!

Non voglio condannare nessuno per quanto accaduto ma un piccolo appunto voglio farlo!

Per salvare la Folgore bastava poco!!!!! Bastava dire chiaramente a fine campionato di non avere le forze economiche di iscrivere la squadra, bastava lasciare il timone ad altri in forma gratuita, cosi come fatto alla fine, e cosi come hanno fatto i Dirigenti che avevano abbandonato prima dell’avvento di Raineri, bastava essere sinceri con i tifosi e rinunciare alla Serie D e fare l’Eccellenza! BASTAVA SINCERITà E CHIAREZZA PER POTER DIRE CHE LA FOLGORE ERA ANCORA PRESENTE AI PROSSIMI NASTRI DI PARTENZA! sareste stati ricordati come EROI e non come distruttori!

Ti hanno ucciso Folgore! ma tornerai di nuovo! ne siamo tutti certi!

tornerà la Folgore al Paolo Marino, torneranno le magliette rossonere nel prato verde dello stadio di Castelvetrano, torneranno i tamburi a dettare il ritmo dei cori degli ultras, tornerà quel grido a volte disperato, a volte di gioia a volte di liberazione FOL-GO-RE  – FOL-GO-RE! capace di trascinare i beniamini impegnati a difendere l’onore e la bandiera, tornerà il pubblico ad occupare i propri posti in tribuna e con essi a vedere all’opera i nostri beniamini  ci saranno anche  il Fondatore Franco Lombardo, i Presidenti Mangiaracina, Taormina, Riggio, Genna, Bonanno, e  ci sarà anche  Benito Caradonna ex giocatore rossonero, nonchè capitano di mille battaglie, nonchè ex dirigente, sempre pronto ad aiutare la società! padre di Marcello, ex giocatore della Folgore che raggiunse la Serie D  con Mimmo Rizzo!, scomparso recentemente, ed a cui non è stato dedicato neanche un minuto di silenzio quando c’è ne è stata occasione!!

Ci saranno!!!! e ci saremo tutti!!!  alla tua rinascita cara Folgore, con la speranza, questa volta,  che coloro che ti gestiranno penseranno solo al tuo bene e ti amino come noi tutti ti amiamo!

 

#ForzaFolgoreSempre

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

About Tonino Tuzzolino

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *