Bum Bum!! La Folgore vince!

By on domenica 14 ottobre 2012

Folgore 2 – Riviera 0

Sono bastati quattro minuti o se la vogliamo descrivere meglio sono bastati 210 secondi per stendere il Riviera Marmi con un uno – due che avrebbe ucciso anche un bisonte inferocito, Prima Testa dal dischetto, procurato da Cacciatore, e poi Cacciatore servito ottimamente da Testa e la Folgore, nel secondo tempo. liquida un Riviera Marmi sembrato poca cosa in tutti i 90 minuti  al Paolo Marino.

E’ stata una settimana pesante quella affrontata dagli undici rossoneri e sopratutto dal Mr che dopo la sconfitta patita in trasferta ha dovuto alzare ancora più alto lo scudo per evitare che le critiche e le richieste di dimissioni potessero intaccare la sua volontà di rimanere saldo sulla panca rossonera.

Ci ha sempre creduto nei suoi uomini e di questo dobbiamodargli atto, il silenzio stampa decretato dopo una riunione fiume  in Via Marsala ha forse fatto bene (anche se il provvedimento ci è sembrato poco significativo vista la categoria che la Folgore affronta) ma quello che forse ha più funzionato questa domenica sono state le critiche che sono arrivate più forti e più pressanti, forse sono state la scossa per cambiare registro, forse qualche parola ha toccato le corde giuste e grazie al cielo la musica è cambiata.

Ebbene far sapere a qualcuno che la Folgore continua ad essere la squadra rappresentativa di una cittadina che si chiama Castelvetrano, ebbene far sapere a qualcuno che nessuno, tranne qualche pseudo-tifoso, desidera che la domenica la squadra Rossonera torni con risultati negativi, credo di dire il vero quando scrivo che la Folgore la si ama e forse a volte l’eccesso d’amore porta a sconfinare con certi atteggiamenti.

Le dichiarazioni rilasciati ad RCV radio network il lunedi pomeriggio dopo la sconfitta in trasferta hanno fatto storcere il naso a parecchi tifosi, perchè nella storia della Folgore nessun allenatore seduto sulla panchina rossonera  ha mai voluto “duellare” verbalmente con i tifosi, ci auguriamo che sia da una parte, sia dall’altra ci sia, sopratutto dopo questa vittoria, una tregua che porterebbe positività all’ambiente rossonero

Ancora fuori per squalifica Mr Gerardi lascia il posto a  Tripodi che si incarica della doppia veste di calciatore-allenatore.

La Folgore scende in campo con un undici a trazione anteriore pronta  a dare battaglia contro i cugini di Custonaci e pronta  a fare sua la partita per la conquista dei primi tre punti della stagione.

Prima di iniziare con la cronaca della partita mi si conceda un piccolo spazio per ammonire fortemente un tifoso che  nel corso della partita ha beccato con parole di scherno e molto stupide il giocatore che a mio giudizio è stato il migliore in campo, un giocatore che ad oggi è il migliore dei rossoneri tale TUMMIOLO che merita rispetto e soltanto applausi.

Tutti i tifosi, veri, della Folgore si dissociano in pieno con le parole dette al centrocampista rossonero e incitano il forte n°8 a dare ancora di più per la causa Rossonera.

Che la Folgore è più forte dell’avversario si capisce subito. al 4° Tummiolo batte un calcio di punizione perfetto e l’estremo Giacalone si distende per evitare di capitolare subito.

Al sesto minuto ancra Folgore con Alex Porto che riesce a crossare ottimamente, lento è l’attacco rossonero e il portiere fa sua la palla.

Al nono minuto ancora i rossoneri, oggi in maglia bianca con strisce rossonere sul petto (grazie per aver accolto il nostro appello!!!), Punizione battuta velocemente da Tummiolo per Testa che a tu per tu con il portiere si divora una ghiotta occasione sparando sulle mani del portiere.

Il Riviera Marmi non si vede e non punta mai la porta rossonera e per vedere a Longo toccare il suo primo pallone bisogna aspettare il 15° minuto grazie ad un tiro telefonato  che arriva grazie ad una punizione battuta dalla destra.

Un break che non fa cambiare musica alla partita, perche se di musica si tratta è proprio un assolo con la Folgore protagonista, Ata dall’out di destra si invola e lascia sul posto il duo avversario, crossa al centro e soltanto un ottimo portiere evita che Testa la depositi in rete.

Al 20 occasione Goal per i rossoneri con Cacciatore che dalla Sinistra crossa un buon pallone per Ata che colpisce di testa ed impegna il portiere Giacalone ad un prodigioso intervento in fallo laterale.

Al 36 Ancora Folgore con Cacciatore che serve in velocità Ata sulla destra, il giocatore rossonero pennella un cross basso e veloce ma gli attaccanti rossoneri non si impegnano per intervenire.

Al 42 sale in cattedra un certo Alex Porto, giocatore di categoria superiore dotato di un’ottima velocità e tecnica, ragazzo umile e sicuramente capace di cambiare la partita, deve soltanto credere un po di più sulle sue doti balistiche……… (Qualcuno prende il posto di Bono nella classifica dei genietti) il rossonero dalla sinistra, dopo aver riconquistato palla, effettua un cross che trova impreparato Testa.

Ancora Porto che conquista palla a centrocampo e serve Testa che si trova a tu per tu con il portiere, ma quest’ultimo in uscita conquista la palla con le mani e scaraventa l’attaccante rossonero per terra, qualcuno chiede il rigore che personalmente sarebbe stato eccessivo.

Finisce il primo tempo con i rossoneri sicuramente più in palla e con la consapevolezza di incontrare ancora una volta una squadra mediocre ed incapace di imbastire un’azione da goal.

Tra il primo ed il secondo tempo, ad animare ancor di più l’attesa i pulcini della Folgore si affrontano in una amichevole, riuscendo a entusiasmare il pubblico che non lesina gli applausi per le nuove leve del calcio rossonero.

Alle 16.36 inizia il secondo tempo, parte a razzo la Folgore ed al 1° Minuto va vicina al Goal con Cacciatore che ancora una volta viene smarcato ottimamente davanti al portiere, il Rossonero lo vuole saltare e finta il tiro portandosi la palla a sinistra, rinviene un difensore del Riviera Marmi e spara la palla lontano dalla porta.

All’occasione mancata la Folgore reagisce ancor di più ed è proprio Cacciatore che entra in aria di rigore prova a saltare il difensore centrale con un finta ma viene steso giù. il Direttore di gara da due passi punisce l’intervento falloso con il calcio di rigore.

Dal dischetto parte Testa che mette la palla dentro, l’esultanza del pubblico è tanta e quella del giocatore rossonero gli fa da eco, strano il gesto di quest’ultimo dopo il goal con il dito nel naso a far segno di stare zitti ai tifosi, ma il successivo applauso regalato al pubblico prima della ripresa del gioco fa da gancio per il successivo applauso.

Personalmente non sono riuscito a capire se il gesto fosse indirizzato al pubblico locale o ai tifosi ospiti, in un buon numero in tribuna, strano sarebbe qualora quel gesto sia stato rivolto ai tifosi locali che mi sembra che contro di lui non hanno mai affondato il dito.

La Folgore non arretra neanche un centimetro e va in pressing sugli avversari e all’8 la Folgore mette in ghiaccio la partita con un contropiede di Testa che lanciato da Messana si avventa sulla palla, nella direzione della sfera c’era Cacciatore che l’assistente reputa in fuorigioco ed alza la bandiera ma il rossonero si disinteressa e lascia al lanciatissimo Testa che entra in aria avversaria si ferma e aspetta Cacciatore che quasi dal limite colpisce la palla di piatto indirizzandolo al palo destro della porta del Riviera Marmi, la sfera batte sul palo interno e termina la sua corsa dentro la rete per il tripudio del piccolo grande Cacciatore e dei tifosi Castelvetranesi

Il Riviera si scuote e si porta in avanti ma molto timidamente con l’ex di turno Castiglione, beccato dai locali per quella partita mal disputata nei play out della scorsa stagione, che con un tiro su punizione sfiora il palo.

Al 17 ancora il Riviera Marmi che su angolo sfiora ancora una volta il palo grazie ad un colpo di testa di Nolfo.

La Folgore controlla bene e addormenta la partita, al 35° si infortuna Porto e viene sostituito da Alex Barraco e si prende la sua dose di applausi.

Al 38 Tummiolo, il migliore in campo lo abbiamo detto?, direttamente dalla lunetta d’angolo impegna Giacalone che per poco non veniva beffato.

Poco da raccontare nei minuti finali compresi i 5 di recupero sanciti dal direttore di gara Camalleri di Palermo a cui vogliamo dare un voto altissimo alla sua direzione, erano forse anni che non si vedeva un direttore di gara lucido e preciso, meno i due assistenti che hanno commesso dei buoni errori.

A fine partita tutti a prendersi gli applausi del pubblico, a fine partita la parola più detta è…. FINALMENTE!!!! ebbene si è arrivata la vittoria e  i primi tre punti,  punti importanti e vitali visti anche i risultati dagli altri campi.

Un elogio va a tutta la squadra per l’impegno profuso, consapevole che possono dare di più, un’applauso in più lo rivolgo a Tripodi giocatore davvero forte, ragazzo serio che fa vedere chiaramente quanto ci tiene alla partita e il suo gesto liberatorio a fine gara, Pugni in alto e urlo di gioia,  ne da la conferma!

Domenica prossima scontro fratricida, per parecchi dei nostri giocatori e anche per il Mister Rossonero.

Domenica c’è il derby, quello che i tifosi rossoneri sentono più di tutti (forse dopo quello con il Mazara) , il derby è contro il Marsala che nei minuti di recupero, questa domenica, è riuscito a conquistare un punto prezioso ma che rimane messo molto male in classifica essendo ultimo in classifica.

Forse mai come oggi Mr. Gerardi ha la possibilità di sovvertire tutte le critiche, forse domenica più che mai i giocatori della Folgore hanno la possibilità di riconquistare l’affetto pieno dei tifosi.

Domenica è una partita importantissima non solo per i tifosi Castelvetranesi ma, ne siamo sicuri,  anche per Mr. Gerardi ed i suoi ragazzi chiamati a dare il massimo per togliersi qualche sassolino dalle scarpe.

I tifosi già sognano il colpaccio , LA STORIA è OGGI! Forza Folgore.

 

Tabellino

Folgore: Longo, Stallone, Alagna, Mangiracina, Tripodi, Messana (K), Ata, Tummiolo, Testa( 68  Italia), Cacciatore (63 Buffa) , Porto (83 Barraco) All. Tripodi

Riviera Marmi: Giacalone, Castiglione G (78 Pecoraro), Di Maggio, Gennaro, D’amico, Cinolauro, Genna (72 Cernigliaro) , Sciacca, Nolfo, Castiglione G.(K), Mazzara.All Bonfiglio

Ammoniti: Stallone (F), Mangiaracina (F), Cacciatore (F),  Messana (F), Castiglione G. cap.(RM)

Arbitro: Raimondo Camalleri (Palermo)

Assistenti: Pierluigi Spanò (Marsala), Claudio Bilardello (Marsala).

About Tonino Tuzzolino

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *