FOLGORE SELINUNTE IN SERIE D

By on sabato 10 giugno 2017

Dopo ben 13 anni la Folgore raggiunge il massimo campionato dilettantistico e scrive una pagina indelebile nella sua ultrasettantenaria storia.

Dopo una partita di sofferenza si concretizza un sogno inseguito per tutto un campionato, e che nei play-off ha avuto il suo culmine. Il sogno di tutti i tifosi, ed in particolare a chi ci ha creduto di più: quei 40 temerari, gli Irriducibili, che hanno seguito la squadra fino a Cervinara.

Onore all’Audax e al suo meraviglioso pubblico, che si è dimostrata degna rivale, e che davanti al proprio pubblico, ha dato tutta se stessa, mettendo in forse fino all’ultimo le sorti dell’incontro.

Partita di sofferenza dicevamo, ed è proprio l’Audax a far capire da subito chi comanda sul rettangolo di gioco. Partenza bruciante dei biancocelesti che si concretizza al 22′ con Saginario che raccogli una punizione di Russolillo, i defnzori ospiti respingono ma la palla è giudicata dentro dall’arbitro. Il  Cervinara continua a spingere, ma inaspettato arriva il pari della Folgore di Comegna su tiro di punizione.

A questo punto l’Audax accusa visibilmente il colpo e i ùl finale di tempo è di marca rossonera.

Nel secondo tempo il primo squillo della ripresa arriva al 48’ ed è di marca Cervinara: punizione di Befi dal limite, palla alta. Al 55’ Cervinara di nuovo in vantaggio: Russolillo sfonda a destra e crossa, Lombardo svirgola e gonfia la propria rete, è 2-1. Al 60’ ancora padroni di casa pericolosi: sugli sviluppi di un corner la palla arriva al limite dell’area a Furno, botta col mancino che costringe Signorello ad alzare sopra la traversa. Al 64’ altra occasionissima per l’Audax: cross di Furno, sponda di Befi per Zerillo che tutto solo calcia a lato da due metri. Al 68’ Russolillo fa ammattire Acquaviva, rientra e calcia, sul secondo palo arriva Befi come un treno ma non inquadra lo specchio. Al 78’ altra occasionissima per i padroni di casa: pennellata di Furno dalla destra, sponda di Befi e Zerillo di prima da ottima posizione calcia a lato un rigore in movimento. Al 93’ cross di Befi, Zerillo stoppa e calcia a due passi dalla porta, stoico Lombardo che riesce a respingere col corpo. Al sesto minuto di recupero contropiede di Fecarrotta e Prestia contro un difensore, il numero 7 calcia e De Luca respinge. Finisce così, Audax Cervinara-Folgore Selinunte 2-1.

A questo punto è l’apoteosi per la Folgore e per i suoi tifosi, pianti e disperazione per i giocatori, che perdono la serie D ma con il massimo onore.

Ultimo ma non per ultimo, un ringraziamento alla dirigenza rossonera, con in testa il presidentissimo Gaspare Raineri per aver riportato la squadra di Castelvetrano ai massimi livelli dilettantistici, partendo da un’anonima Promozione. Una grande soddisfazione per Castelvetrano che sta vivendo uno dei più buoi periodi della sua storia.

CERVINARA (4-3-3): De Luca; Furno, Calabrese, Pepe, Clemente; Saginario, Calandrelli, Fusco (52’ Bovino); Russolillo (83’ Colarusso), Befi, Zerillo. A disp.: Fincato, Liguoro, En Namli, Parente, Greco. All. Ferraro.

FOLGORE (4-2-3-1): Signorello; Lo Cascio, Lombardo, Fecarotta , Acquaviva; Accetta, Comegna; Prestia, Bono (66’ Li Causi), Sammartano; Erbini. A disp.: Bellafiore, Khousa, Gallina, Sako, Falsone, Galfano. All. Terranova.

ARBITRO: De Angeli di Milano (Dell’Olio-De Chirico).

MARCATORI: 22’ Saginario, 37’ Comegna, 55’ aut. Lombardo.

NOTE: ammoniti Prestia, Sammartano, Saginario, Furno, Acquaviva.

About $hr€k

5 Comments

  1. pino

    sabato 10 giugno 2017 at 23:31

    Volevo fare i complimenti al presidente che economizzando ha portato la folgore in serie d mostrando intelligenza calcistica e passione.e complimenti a terranova sia X il gioco espresso sia xke cn giovani di valore scelti da lui ci ha portati in serie d.complimenti anche x il compromesso del prezzo del biglietto allo stadio ne 5 ne 10 ma 8 euro.speriamo il prossimo anno sia 9 euro e speriamo che terranova porti dei bravi giovani come calandrelli classe 99 o de luca classe 99.e anche sanginario e befi come rinforzi x la serie d.

  2. pino

    sabato 10 giugno 2017 at 23:37

    L’ossatura va bene: lo iacono cammareri lombardo Acquaviva lo Cascio gallina accetta comegna falsone Galfano Sammartano sekan erbini prestia bono. Da li bisogna partire cn 3 acquisti ottimi befi e sanginario e un ottimo difensore di caratura.poi un bel paio di fortissimi giovani tipo calandrelli e anche de luca che fanno la differenza.portiamoci questi da cervinara presidente!!!!!tra l’altro piacciono anche a terranova e lui d calcio ne capisce. Ottimi rinforzi a basso prezzo.

  3. Nino Benenati

    lunedì 12 giugno 2017 at 10:02

    FINALMENTE D!!!!

    • $hr€k

      lunedì 12 giugno 2017 at 12:33

      Grazie Capitano, la serie mancavano proprio da quando eri a Castelvetrano.

  4. pino

    lunedì 12 giugno 2017 at 22:09

    Da quando nino a suon d gol ci ha portato in D. Con i grandi gigante pirrone e compagnia……

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *